Sel infilza il Pd, maledice il M5S e scarta l'inciucio con B.

Sel: "Ci appelliamo al Movimento 5 stelle, perché esca dal limbo irresponsabile nel quale sta andando a cacciarsi, e contribuisca a creare le condizioni di una svolta"

"Le cose più atroci, sul comportamento del Pd in occasione della elezione del Presidente della Repubblica, le stanno dicendo - scrive Sel in una nota - in questi giorni i dirigenti e i militanti di quello stesso partito, e non c'è bisogno di aggiungere molto. Mai veramente decollato come tale, come un partito dotato di una sua unità, di una sua precisa identità politico-culturale, il Pd non ha retto questa prova cruciale, frantumandosi nei mille rivoli delle sue correnti interne, dei conflitti politici e personali intestini".

"Il risultato è che oggi viene delineandosi come più probabile proprio quella prospettiva che quello stesso partito, ancora pochi giorni fa, attraverso il suo segretario, dichiarava di voler scongiurare: l'ipotesi di un governo, comunque lo si chiami, che metta insieme il Pd e il Pdl. Una prospettiva sciagurata, perché non potrà portare a nessuna vera riforma democratica di questo Paese, e perché finirà per annientare l'alleanza di centro-sinistra, e per dividere e dilaniare ancora di più il Pd".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non dimentichiamo - aggiungono - le gravi responsabilità del Movimento 5 Stelle, il cui apporto dopo le elezioni sarebbe stato determinante nella costruzione di una alternativa di governo, per il cambiamento del sistema politico e della società. Un'occasione storica, sprecata sull'altare della esibizione e della protesta. Ci rifiutiamo di accettare  che oggi l'unica soluzione possibile sia un governo di cui Berlusconi abbia le chiavi in mano. Facciamo appello a tutti, agli elettori, ai militanti, agli stessi dirigenti del Pd che in questi giorni hanno dichiarato pubblicamente la loro contrarietà a una tale ipotesi, perché questo non succeda. E noi, che non abbiamo avuto nessuna remora a sostenere la candidatura di una figura eminente della sinistra come Stefano Rodotà, crediamo di avere le carte in regola per appellarci anche al Movimento 5 stelle, perché esca dal limbo irresponsabile nel quale sta andando a cacciarsi, e contribuisca a creare le condizioni di una svolta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento