Segreteria nazionale Pd, nasce il comitato cesenate per Maurizio Martina

"Dobbiamo unire, unire, unire". E' lo slogan lanciato dal nascente comitato cesenate che punta a superare le divisioni

Venerdì si costituirà ufficialmente il comitato cesenate a sostegno della candidatura di Maurizio Martina alle primarie del Partito Democratico. Questo avverrà nel corso di un incontro nella sede del Pd di Cesena in viale Bovio alle ore 18.30. 

Secondo il nascente comitato che appoggerà Maurizio Martina nella corsa alla segreteria nazionale: "Il Partito Democratico si trova di fronte ad una fase storica. Negli ultimi anni sono venute meno le nostre tradizioni, la nostra cultura, e di conseguenza diversi militanti, iscritti ed elettori si sono allontanati. La scelta oggi appare chiara: rilancio o estinzione. La fase congressuale che si sta aprendo rappresenta un momento decisivo per ridare linfa vitale ad un partito che non può e non deve scomparire. C’è bisogno di un Pd che si ponga come forza di opposizione dura e consapevole alle politiche dell’attuale governo e soprattutto, ricostruisca un’alternativa di governo valida e credibile". 
Il comitato sottolinea come "la candidatura di Maurizio Martina è parsa fin da subito la più adeguata a superare questa complicata fase e guardare al futuro con rinnovato entusiasmo. L’ottimo lavoro svolto dal segretario in questi mesi ci ha dimostrato che è possibile comporre una sintesi tra la necessità di un’autocritica e lo schema valoriale che da sempre ha caratterizzato il Partito Democratico sin dalla sua nascita. Maurizio Martina può essere questa sintesi di superamento rinnovativo. Inoltre, con la candidatura di Maurizio Martina ci auspichiamo venga superata la stagione delle lotte intestine, che hanno solo arrecato danni al Partito. Bisogna tornare a lavorare tutti insieme, fianco a fianco".

"È venuto il momento di dare risposte radicali ai problemi che emergono nella società. Non possiamo rimanere fermi e fare gli spettatori, non possiamo raccontare il paese solo con i dati e le percentuali ma dobbiamo cambiarlo con proposte e temi concreti, con una sensibilità attenta alle crisi e ai disagi delle persone. Su questo dobbiamo combattere tanto la Lega quanto il Movimento Cinque Stelle. È necessario offrire risposte agli stessi problemi ma in modo diverso, senza alimentare la paura e la divisione all’interno della società. Per poter fare ciò è necessario ripartire dai circoli e dalle sezioni, essere presenti fra gli ultimi, tornare nelle fabbriche, nelle piazze, davanti ai centri di accoglienza, farsi portavoce delle istanze dei nuovi lavoratori, dell’economia circolare e delle tematiche ambientali. Questo significa unire le nostre tradizioni, senza rimanere ancorati a concetti anacronistici, alle sfide dell’era della globalizzazione ponendoci agli occhi dell’opinione pubblica come forza popolare (ma non populista) e non come partito d’élite". 

"Dobbiamo unire, unire, unire. E' questo lo slogan lanciato dal comitato. "La decisione di costituire questo comitato è venuta dalla volontà di costruire uno spazio di discussione nuovo, libero da ogni condizionamento, che possa offrire un contributo al rilancio del Partito Democratico. La cosa più importante per noi oggi è ripristinare un luogo di discussione aperto ed inclusivo. Questo è lo spirito con il quale ci siamo mossi e con il quale intendiamo procedere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento