Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Scuola, la Conferenza regionale conferma: arriva la sede distaccata dell'Itis

L'Istituto tecnico "G. Marconi" di Forlì aprirà una sede distaccata nel Comune di Sarsina con il nuovo indirizzo riguardante la "Meccanica, meccatronica ed energia"

La Conferenza Regionale per il sistema formativo - organismo di emanazione regionale e sede di confronto e di raccordo tra le politiche e la programmazione in materia di istruzione e formazione - ha confermato le scelte strategiche adottate dal Consiglio provinciale il 26 novembre 2019 in materia di organizzazione della rete scolastica e di programmazione dell'offerta di istruzione per l'anno scolastico 2020/2021.

La nuova programmazione della provincia di Forlì-Cesena si sviluppa, quindi, lungo tre direttrici: il miglioramento continuo del sistema provinciale di istruzione, l'armonizzazione della rete scolastica e dell'offerta di istruzione con le esigenze educative e di sviluppo del territorio, il potenziamento della capacità delle istituzioni scolastiche di interagire con il territorio di riferimento.

Dal prossimo 7 gennaio, pertanto, il Liceo artistico e musicale "A.  Canova" di Forlì proporrà agli studenti del primo anno scolastico il nuovo indirizzo "Audiovisivo e Multimediale" mentre l'Istituto professionale Ruffilli, sempre di Forlì, attiverà l’indirizzo "Agricoltura, sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane".

L'Istituto tecnico "G. Marconi" di Forlì aprirà una sede distaccata nel Comune di Sarsina con il nuovo indirizzo riguardante la "Meccanica, meccatronica ed energia", molto atteso dal territorio e dagli operatori economici della vallata del Savio.

"L'Amministrazione provinciale e i collaboratori tutti esprimono grande soddisfazione per il risultato ottenuto, essendo da sempre convinti che l'integrazione tra la scuola ed il territorio, l’innovazione e la conoscenza oltre che fonte di ricchezza, di benessere e di migliore qualità della vita costituisca anche una garanzia di inclusione sociale. E’ stata, quindi, questa la sfida che la Conferenza provinciale di coordinamento ha raccolto garantendo ulteriori possibilità formative, utili a rispondere alle esigenze attuali e del futuro prossimo in relazione ai livelli di istruzione e di formazione dell'intera popolazione scolastica, fortemente legati all’occupazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, la Conferenza regionale conferma: arriva la sede distaccata dell'Itis

CesenaToday è in caricamento