Scritte ingiuriose contro la Polizia sui muri della città, la Lega presenta un'interpellanza

“Oltre a rappresentare a nome dell’intero Gruppo della Lega la solidarietà e la vicinanza a tutte le Forze dell’Ordine, ho chiesto alla Giunta Lattuca se abbia già previsto un intervento di pulizia dei muri"

“Scritte e grafiti sui muri concorrono a dare di ogni città un’immagine di degrado e trascuratezza, quando poi compaiono scritte ingiuriose e minacciose nei confronti delle Forze dell’Ordine e, in particolare, della Polizia di Stato non può che emergere la consapevolezza che esistono aree di disagio e rabbia sociale che dovrebbero essere individuate in modo da capirne le motivazioni prima che mettano le radici nella nostra comunità”.

Lo afferma il consigliere comunale della Lega Fabio Biguzzi che ha presentato un’interpellanza sulle scritte comparse lo scorso 29 giugno sui muri di cinta dell’Ippodromo cesenate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Oltre a rappresentare a nome dell’intero Gruppo della Lega la solidarietà e la vicinanza a tutte le Forze dell’Ordine, ho chiesto alla Giunta Lattuca se abbia già previsto un intervento di pulizia dei muri e se sia possibile installare video trappole per individuare i responsabili delle scritte ingiuriose. Sarebbe poi utile prevedere una campagna informativa per scoraggiare questi comportamenti che non riguardano la libertà di opinione, che noi difendiamo a prescindere, ma rischiano di sfociare in atti e provocazioni che potrebbero aumentare ulteriormente il senso di insicurezza e allarme della cittadinanza. Non è, infatti, la prima volta che scritte simili, che non rappresentano di certo il comune sentimento di rispetto e stima che la nostra città ha sempre dimostrato nei confronti delle Forze dell’Ordine, compaiono in diverse zone centrali e periferiche della città. Purtroppo, nonostante l’impegno dell’amministrazione a farle cancellare con costi rilevanti per le casse pubbliche, ricompaiono puntualmente”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento