Domenica, 14 Luglio 2024
Politica

Sciopero del trasporto pubblico, giornata di passione. Celletti (Lega): "In pochi lo sapevano"

Così in una nota la capogruppo della Lega Antonella Celletti che ha presentato un’interrogazione alla Giunta Lattuca

“Giornata da dimenticare, sabato 4 giugno, per i pendolari del mare, ovvero per chi usa il mezzo pubblico per il tragitto Cesena/Cesenatico e ritorno”. Così in una nota la capogruppo della Lega Antonella Celletti che ha presentato un’interrogazione alla Giunta Lattuca.

“Il 31 maggio è stato diffuso un comunicato dove si annunciava l’indizione di uno sciopero aziendale di 4 ore di alcune sigle sindacali nei bacini in cui opera Start Romagna per il successivo 4 giugno, in particolare, nel bacino di Forlì/Cesena lo sciopero era previsto dalle 17:15 alle 21:15. Sembra, tuttavia, che ben pochi utenti ne fossero a conoscenza e che non fossero affissi cartelli informativi né sui mezzi circolanti, né alle fermate. Solo una manciata di persone, tra le decine e decine lasciate a piedi a Cesenatico, erano al corrente dello sciopero pur contando su soluzioni alternative poste in essere dalla società di trasporto pubblico"

"Alla fermata ‘Comandini’ di Cesenatico si è così radunata una folla di passeggeri in attesa di un autobus per Cesena fin dalle 17.10 circa, orario in cui è partita una corsa con il mezzo strapieno. Da quel momento fino alle 19 non si è visto alcun autobus della linea 94 Cesena/Cesenatico, mentre continuavano a passare mezzi di Start Romagna di altre linee praticamente vuoti, segno che l’adesione allo sciopero è stata parziale. Di qui l’urgenza di una riflessione sulla gestione e sull’organizzazione di un trasporto pubblico propagandato come soluzione ottimale al servizio degli utenti e a tutela dell’ambiente, mentre la realtà appare molto più critica. Mezzi affollati, scarsa attenzione per i passeggeri, pochi controlli" dice Celletti

"E per i disagi causati dallo sciopero si sarebbero potute assicurare corse alternative utilizzando il personale al lavoro, si sarebbe potuto fare di più per informare gli utenti? Domande che abbiamo rivolto alla Giunta Lattuca in un’interrogazione dove si chiede anche chiarezza sulla ventilata nuova programmazione del trasporto pubblico nel cesenate e sul relativo incarico affidato alla società Citec Ingenieurs Conseils, citata in un comunicato della Giunta del 14 marzo 2022. Sarebbe tuttavia impensabile che per assicurare un po’ di efficienza in più, il rispetto degli orari e la dovuta attenzione ai passeggeri si dovessero aspettare i tempi incerti e certamente lunghi di analisi, studi e progetti di ancora ipotetica realizzazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero del trasporto pubblico, giornata di passione. Celletti (Lega): "In pochi lo sapevano"
CesenaToday è in caricamento