Savignano, M5S contro la scelta di portavoce e addetto stampa

"Il Movimento 5 Stelle ha criticato la scelta della nomina diretta del portavoce-segretario (Matteo Raggi, stratega della campagna elettorale per il Sindaco Giovannini…) e di un nuovo addetto stampa (voci di corridoio sussurrano già un nome in quota Pd)"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Il Movimento 5 Stelle ha criticato la scelta della nomina diretta del portavoce-segretario (Matteo Raggi, stratega della campagna elettorale per il Sindaco Giovannini…) e di un nuovo addetto stampa (voci di corridoio sussurrano già un nome in quota Pd). Quest’ultimo esaminato prima da una commissione tecnica e successivamente verrebbe scelto direttamente dal Sindaco, quando in realtà dovrebbe essere la voce di tutto il consiglio comunale.

Le critiche a queste assunzioni, impensabili a nostro giudizio in questa difficile congiuntura economica, riescono a far sussultare il vice-sindaco e segretario del PD Nicola Dellapasqua.

Egli dichiara «che per la prima volta è stata realmente fatta una selezione aperta», gettando pericolosi sospetti sulla precedente amministrazione, composta da elementi del suo stesso partito, e che non vengono spesi denari in più perché si sostituisce un collaboratore uscente. Noi sosteniamo che la sostituzione di un collaboratore in pensionamento sia superflua e che si sarebbe potuto beneficiare di questo risparmio, impiegando il denaro in progetti più utili.

Questo ruolo lo avrebbe potuto sostenere anche un consigliere di maggioranza.

Questa è la nostra posizione, e non altro.

A fronte di questa disapprovazione il vice-sindaco sostiene che il Comune avrà un risparmio con la nomina del nuovo addetto stampa, dato che sarà in convenzione sia a Savignano che ad un “altro” dei Comuni dell’Unione. Ma chi è “l’altro” comune e come partecipa a questa selezione? Sul bando di concorso era chiaro che si trattava del Comune di Savignano sul Rubicone e non citava nessun comune dell’Unione.

Cosa dice allora il Dellapasqua?

Un passo indietro per colpa del biasimato “volantino” che le opposizioni hanno distribuito?

Inoltre come può colui dichiarare alla minoranza consigliare «Vogliono fare crescere Savignano e cambiarla davvero? Ci diano una mano a farlo, senza polemichette ma con proposte e rimboccandosi le maniche. Non aspettiamo altro».!?

Dopo il diniego da parte della maggioranza alla nostra partecipazione ai tavoli di lavoro e a bocciare le nostre proposte di abbassamento dei costi a beneficio del sociale per noi questa si chiama insolenza.

Ecco il loro cambiare passo. E i cittadini siano consapevoli.

M5S Rubicone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento