rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica

Savignano, il segretario pd Nicola Dellapasqua risponde alle forze di minoranza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

A seguito del volantino recapitato dalle forze politiche di minoranza di Savignano sul Rubicone, il segretario del Partito Democratico di Savignano Nicola Dellapasqua ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"Quando abbiamo detto che occorreva cambiare passo intendevamo proprio questo: mettere al centro dell'azione amministrativa i cittadini, i loro bisogni. Intendevamo il dialogo e lo scambio franco e aperto delle opinioni. Cambiare passo significa farla finita con un Comune e con un'amministrazione chiuse in ufficio, incapaci di dialogo e di confronto con i cittadini. E la partecipazione e la condivisione si fanno non con i proclami o con i volantini, ma ripensando completamente la macchina comunale.
Oltre ad un contatto diretto e costante con i cittadini, vogliamo un Comune aperto che sappia parlare con i giornali, le televisioni, con il Web, che sono i posti in cui i savignanesi si informano. Vogliamo un comune in cui gli uffici collaborano meglio tra loro, in cui le tante sollecitazioni che il Sindaco riceve sui social network, o di persona, si traducano in realtà, in azioni concrete, in risposte alla cittadinanza.
Per questo stiamo rivoluzionando la macchina comunale, e lo stiamo facendo per la prima volta con selezioni aperte. Avanti chi merita, chi innova e chi ha voglia di aiutare l'amministrazione a tirare fuori il meglio di questa comunità. E ci spiace che le opposizioni invece di dare una mano spendano tempo e soldi a fare volantini. È giusto fare le pulci a chi governa, e saremo sempre pronti a spiegare nel merito ogni decisione, ma il futuro di Savignano è troppo importante per perdersi in beghe da vecchia politica. Volete fare crescere Savignano e cambiarla davvero? Dateci una mano a farlo senza polemichette ma con proposte e rimboccandovi le maniche. Non aspettiamo altro.
Infine, per chiarezza e onestà verso i savignanesi, l'aspetto economico. Il pensionamento di un dipendente del Comune richiedeva che fosse sostituito, dunque il ruolo del portavoce non costerà 1 euro in più al Comune rispetto a prima. Sull'addetto stampa, invece, il Comune spenderà meno rispetto a prima, dato che sarà in convenzione sia al Comune di Savignano che ad un altro dei Comuni dell'Unione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savignano, il segretario pd Nicola Dellapasqua risponde alle forze di minoranza

CesenaToday è in caricamento