Savignano, “Ideiamo il futuro”: il bilancio partecipato si costruisce con i cittadini

Dal 21 gennaio al 19 febbraio sindaco e assessori saranno impegnati in un fitto calendario di incontri per raccogliere proposte e suggerimenti per un “bilancio partecipato” che sappia dialogare con la città

Dieci incontri con i cittadini per confrontarsi insieme sul futuro della città: a Savignano l'amministrazione comunale lancia “ideiamo il futuro”, dieci serate nei diversi angoli della città per dare ascolto a tutte le realtà cittadine prima di elaborare il bilancio preventivo dell'anno 2015. Dal 21 gennaio al 19 febbraio sindaco e assessori saranno impegnati in un fitto calendario di incontri per raccogliere proposte e suggerimenti per un “bilancio partecipato” che sappia dialogare con la città.

“Per Savignano - spiega l'assessore al Bilancio Francesca Castagnoli - è la prima volta che viene proposto un bilancio "partecipato", in cui la cittadinanza viene coinvolta nella progettazione. All'inizio di ogni serata illustreremo brevemente le possibilità di investimento degli enti locali, i vincoli a cui è necessario sottostare e le linee di indirizzo dell'amministrazione. Poi ogni cittadino avrà la possibilità di intervenire con le proprie proposte: a tutti sarà garantita la possibilità di prendere la parola e avere modo di condividere con tutti i propri suggerimenti”.

Grazie alla collaborazione con le consulte di quartiere, quindi, il calendario degli incontri è stato costruito con appuntamenti in tutti i quartieri di Savignano: si comincia mercoledì a Capanni, presso il Circolo Arci (via Interna Capanni 3), per poi proseguire mercoledì 28 a Bastia presso la sala parrocchiale e giovedì 29 gennaio al quartiere Valle Ferrovia, presso la scuola Freccia azzurra (via Rubicone destra 178).

A febbraio si riprende subito martedì 3 febbraio alla scuola Rodari di Fiumicino, mercoledì 4 alla canonica parrocchiale del quartiere San Giovanni e giovedì 5 con i residenti del quartiere Cesare presso la scuola Aldo Moro (via Fratelli Bandiera 29). Mercoledì 11 febbraio è il turno di Rio Salto e Castelvecchio, con appuntamento alla scuola Fioravanti (via Galeffi 10), mentre giovedì 12 gli abitanti del centro storico sono invitati in sala Galeffi (piazza Borghesi 9). Mercoledì 18 febbraio l'incontro in sala Galeffi sarà destinato a imprese e commercianti, mentre giovedì 19 la sala Allende di corso Vendemini ospiterà l'incontro pubblico conclusivo.

“Per noi è il primo bilancio comunale da creare - conclude il sindaco Filippo Giovannini - perciò vogliamo raccontare le nostre idee e ascoltare davvero tutte le proposte. Siamo ben consapevoli di quante difficoltà stia attraversando questa città per il momento di crisi in cui ancora purtroppo viviamo, per questo riteniamo indispensabile condividere quelli che sono gli obiettivi strategici. Più che un bilancio vorremmo stabilire un vero patto di comunità, per garantire la città un futuro solido e condiviso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento