Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Savignano sul Rubicone

Savignano, approvato il bilancio previsionale: Dal M5S perplessità sugli investimenti

"Abbiamo fatto presente tutte le nostre perplessità soprattutto sul piano degli investimenti che l’Amministrazione intende realizzare nei prossimi anni", afferma Mauro Frisoni, capogruppo del Movimento 5 Stelle

Si è tenuto martedì l’ultimo Consiglio comunale del 2016 di Savignano, durante il quale è stato approvato il bilancio previsionale 2017 e triennale 2017/2019. "Abbiamo fatto presente tutte le nostre perplessità soprattutto sul piano degli investimenti che l’Amministrazione intende realizzare nei prossimi anni - afferma Mauro Frisoni, capogruppo del Movimento 5 Stelle -. Pur riconoscendo che il bilancio approvato sia in ordine, anche per le gestioni passate, non potevamo esimerci dal sottolineare alcuni aspetti. L’assessore al bilancio ci ha fatto presente, per esempio, che nonostante la tassazione sia rimasta invariata e nonostante i tagli sul contributo di solidarietà da parte dello Stato, è stato mantenuto lo stesso livello di welfare; non sappiamo, però, se questo è sufficiente per affrontare la situazione che stiamo vivendo e purtroppo presumiamo, data l’emergenza sociale (che l’ente conosce bene, essendo in prima linea su questo fronte), che non lo sia".

"Ancora una volta mancano i dati e sarebbe opportuno che prima o poi l’assessore al sociale presentasse una relazione dettagliata sul suo operato anche in commissione, non limitandosi ad affermazione a spot, che a volte vediamo apparire sui giornali - continuano Frisoni -. A quanto pare il vicesindaco Dellapasqua ha recepito la nostra richiesta di informazioni e si è reso disponibile ad incontrare anche le minoranze  per dettagliare sul suo operato. Abbiamo anche criticato il documento unico di programmazione che, secondo noi, sia in merito ai numeri che alle attività da svolgere e le modalità attuative, non porta elementi di novità, ne’ precise strategie. Il caso più eclatante è quello in cui il Sindaco, presentato come responsabile della missione denominata “Tutela della Salute”, non specifica nemmeno gli obiettivi.’

"Durante il dibattito siamo stati accusati - afferma l'altro consigliere pentastellato Christian Campedelli - di essere solo critici e mai propositivi; e pensare che in questi due anni e mezzo di consiglio di proposte ne abbiamo fatte, peccato che non siano state accolte oppure sono cadute nel dimenticatoio. Anche martedì sera non è mancata l’occasione per ricordarle e per aggiungere altre proposte da realizzare possibilmente nel breve periodo. Abbiamo fatto un lungo elenco che comprende, per esempio, una seria mappatura ed il successivo abbattimento delle barriere architettoniche nella nostra città, il censimento accurato degli immobili comunali, con progetti di recupero e messa a disposizione di eventi, associazioni e terzo settore al fine di migliorare la socialità del nostro paese, anche con progetti europei e per il rilancio delle politiche giovanili, piste ciclabili che si raccordino con il centro storico, come ad esempio ‘da’ e ‘per’ la stazione ferroviaria, progetto di recupero dello stabile della stazione e rigenerazione di tutta l’area, programmazione dettagliata degli eventi culturali, progetti di welfare condivisi e articolati con il mondo del terzo settore, impegnare sempre più il bilancio per rendere Savignano ecologica, integrata, serena e con servizi economicamente vantaggiosi in modo da attirare anche nuovi residenti.’

‘Purtroppo - continua Frisoni - non si percepisce in città un senso di cambiamento e non posso che essere, prima di tutto da cittadino, rammaricato. Per tutti questi motivi abbiamo deciso di votare contro". "E’ stato infine approvato il PRU5, l’ennesimo piano urbanistico che prevede nuove costruzioni, al quale ci siamo opposti - afferma Campedelli -perché prevede una capacità edificatoria accresciuta di 1.500 metri quadrati (cioè del 28 per cento), precisamente da 5.300 a 6.800 metri quadrati, con  un verde aggiuntivo prima previsto in ben 13.000 metri quadrati crollato a 4614 metri quadrati, una drastica diminuzione di circa il 65 per cento. A poco serve evidenziare che verranno realizzati circa 3.400 mq di parcheggio aggiuntivo, perché credo si perda un’occasione unica, quella di potere avere un parco verde nel cuore della città in un sito come il versante mare della collinetta di Castelvecchio, vocata all’uso di tutta la cittadinanza savignanese. A nostro parere, la via Castelvecchio - meta estiva di fresche camminate verso la chiesa parrocchiale - a causa di questa edificazione verrà ulteriormente congestionata dall’inevitabile traffico locale dovuto ai nuovi residenti. Tutto questo quasi contemporaneamente all’adozione del nuovo PSC, presentato come un taglio allo sfruttamento edificatorio dei suoli e al mantenimento dell'uso agricolo o sub-agricolo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savignano, approvato il bilancio previsionale: Dal M5S perplessità sugli investimenti

CesenaToday è in caricamento