menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Mauro, il sindaco replica al M5S: "Beneficio all'associazione, non ad un mio parente"

"La domanda di utilizzo dei locali infatti è stata presentata dal presidente di Impronte, Antonietta Garbuglia, a nome dell'associazione stessa: non sussiste dunque un interesse immediato e diretto della persona; l'interesse è dell'associazione"

“Non sussiste alcuna irregolarità nella votazione della giunta comunale sulla delibera del 30 ottobre scorso relativa alla concessione in uso di un locale a Villa Torlonia all'associazione Impronte di Teatro”: è la risposta del sindaco di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia al Movimento 5 Stelle, che lamentava che il sindaco e un assessore non si erano astenuti sulla delibera pur avendo parenti stretti  nell'associazione beneficiaria.

Spiega la nota del sindaco: “La domanda di utilizzo dei locali infatti è stata presentata dal presidente di Impronte, Antonietta Garbuglia, a nome dell'associazione stessa: non sussiste dunque un interesse immediato e diretto della persona; l'interesse è dell'associazione. La votazione avvenuta in giunta comunale è da considerarsi pertanto legittima dal punto di vista della norma che impone di astenersi su delibere riguardanti i parenti. Con tale delibera, la numero 131, l'Amministrazione comunale ha tra l'altro confermato una situazione già esistente. Dal 2006 l'associazione usufruisce dei locali di Villa Torlonia a favore delle finalità sociali dell'associazione. Impronte di Teatro continuerà dunque a utilizzare una sala all'interno del compendio Villa Torlonia (con un rimborso forfettario delle spese di utenza di 330 euro) per svolgere attività di promozione sociale, legata al teatro”.

“Una realtà oramai consolidata sul nostro territorio: Impronte coinvolge infatti più di 150 tra volontari e ragazzi con disabilità. L'associazione è inoltre inserita nel registro delle associazioni di promozione sociale e, scontato ma utile ribadirlo, non ha scopo di lucro, non vi sono interessi economici nelle attività che promuove. Non solo, il progetto “Teatro Insieme” promosso dall'associazione stessa riceve annualmente dall'Unione dei comuni un contributo pari a 2.500 euro, contributo previsto anche dall'amministrazione precedente e che ha permesso tra l'altro la realizzazione, produzione e distribuzione del film “Fuori dal Gioco”, realizzato sul territorio proprio grazie ai volontari e ai ragazzi disabili”.

Conclude Garbuglia: “Come “Impronte di teatro” sono tante altre le associazioni che utilizzano gratuitamente sedi e locali di proprietà comunale: “Associazione Torre” a Villa Torlonia, “Italia Nostra” ed “Ecology Team” alla Casa dei Sammauresi, per esempio, hanno in uso locali con rimborso per le utenze; mentre associazioni come “Caritas”, “Avis”, “Aido”, “Anteas”, “Amici di Gigi” e “Volo Insieme” utilizzano locali comunali a titolo completamente gratuito. Come Amministrazione continueremo a sostenere l'associazionismo che rappresenta una risorsa preziosa per il nostro territorio. Nel frattempo ci auguriamo che queste realtà non siano più oggetto di inutili critiche ma piuttosto siano promosse e valorizzate per il bene di tutta la comunità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento