menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Carlo, Cambiamo e l'area degradata di via Castiglione: "Tetto in amianto troppo pericoloso"

A presentare la mozione il Gruppo Consiliare di Cambiamo dopo aver raccolto una serie di proteste

Una mozione sul degrado dell'area Edilceramica nella frazione cesenate di San Carlo. A presentarla il Gruppo Consiliare di Cambiamo che, dopo aver raccolto una serie di proteste, punta il dito contro lo stato di profonda usura del fabbricato al civico 436 di via Castiglione con particolare riferimento alla sua copertura in amianto. 

"La società Edilceramica prefabbricati del Savio srl - si legge nel testo della mozione - è stata posta in scioglimento e liquidazione il 29 giugno del 2011. Nell'ottobre del 2016 è stata emessa la sentenza di fallimento della società la cui procedura si è conclusa nel giugno del 2019. A quel punto la proprietà è rimasta ad Edilceramica prefabbricati del Savio srl tornata in bonus. Il fabbricato - prosegue la nota - sorge su di un’area di circa 2.500mq e due dei tre capannoni presentano la copertura del tetto con lastre ondulate in cemento-amianto in evidente stato di degrado".

"Nella perizia valutativa, formulata nel 2017 da parte dell’ingegner Moris Tognotti, si è evidenziato un 'discreto stato di conservazione suggerendo la valutazione ogni 3 anni dello stato di copertura e di adottare una specifica procedura operativa per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, ed in generale per qualsiasi operazione di accesso, al fine di evitare il disturbo delle lastre', consigliando inoltre 'la necessità di prevedere un intervento di bonifica' - viene aggiunto -. Ma la notevole vicinanza dei fabbricati all’abitato, il conseguente pericolo di disgregazione dell’amianto di matrice friabile, ritenuto come quello più pericoloso e da rimuovere con massima priorità, e l’elevato stato di degrado che scaturisce dall’area tutta, richiede - secondo Cambiamo - un intervento non più prorogabile". Per altro, sottolinea ancora la mozione, il degrado ha ormai investito l'intera zona circostante che si presenta "infestata da sterpaglie, zanzare ed animali selvatici che, sempre più spesso, si avvicinano alle abitazioni". 

Per questo la lista civica impegna il sindaco e la giunta ad "affrontare e programmare assieme alla proprietà la bonifica delle coperture in cemento-amianto dei capannoni di via Castiglione e ad affrontare nella commissione competente il tema della riqualificazione dell’area del fabbricato e della zona di via Castiglione, coinvolgendo anche il consiglio di quartiere". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento