Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica Cesenatico

Salvini a Cesenatico spinge Buda: "Dagli errori si impara, ora il centrodestra è maturo. Dall'altra parte supponenza"

Il leader della Lega si è fatto attendere (quasi un'ora) ma poi ha sfoderato il repertorio classico per sostenere Roberto Buda in vista delle comunali che si avvicinano, si vota il 3 e 4 ottobre

Si è fatto attendere (quasi un'ora) ma poi ha sfoderato il repertorio classico per sostenere Roberto Buda in vista delle comunali che si avvicinano, si vota il 3 e 4 ottobre. Matteo Salvini è arrivato a Cesenatico intorno alle 20 'scortato' dal segretario della Lega Romagna Jacopo Morrone. Ad attenderlo, nella cornice sempre suggestiva del Porto Canale, circa 150 persone tra militanti e simpatizzanti. Ma ad aspettarlo c'era ovviamente anche il candidato sindaco Roberto Buda. "Dagli errori si impara - ha detto Salvini- e qui la coalizione del centrodestra ora è più matura, nell'altra parte vedo un po' di supponenza, quella di chi pensa forse di aver già vinto, ma aspettate perchè la partita si gioca il 4 ottobre". 

VIDEO - Salvini fa tappa sul Porto Canale

Il 'Capitano' della Lega era reduce da un tour de force elettorale che si chiude a Rimini, con Ravenna tappa che ha preceduto Cesenatico. "Meno soldi per i monopattini, e più soldi per abbattere le barriere architettoniche - ha arringato la folla - sarebbe un buon servizio. Da anni vengo in vacanza in Romagna, e per questo mi criticano anche. La sinistra difende la direttiva Bolkestein che metterebbe in vendita le spiagge vanificando il sacrificio di chi da decine di anni lavora e fatica. La Lega dice che non si svende la nostra storia e il nostro mare".

"La priorità è il lavoro - ha detto Salvini - no il ddl Zan, al sindaco di Cesenatico chiedo di creare lavoro, ora la coalizione è unita, compatta, chi lavora sbaglia, basta rendersene conto e non sbagliare più", il riferimento è ovviamente alla traumatica fine della prima sindacatura Buda. "Un sindaco sveglio sa utilizzare le risorse che arrivano, e soprattutto se i soldi arrivano, devono arrivare per tutti, con il Comune non devono lavorare solo quelli che hanno la tessera del partito o del sindacato. Il 4 ottobre voglio vedere che abbiamo vinto a Cesenatico, voglio leggere che Buda è sindaco di Cesenatico".

Salvini ha detto "no ad una nuova tassa sulla casa, in particolare dopo il Covid". Immancabile anche un riferimento al problema sicurezza e alle baby gang che hanno fatto danni quest'estate in riviera. Immancabili anche i selfie finali, ormai un rito per il leader della Lega che non si è risparmiato sulle note di Notti Magiche, prima di chiudere la lunga giornata elettorale a Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini a Cesenatico spinge Buda: "Dagli errori si impara, ora il centrodestra è maturo. Dall'altra parte supponenza"

CesenaToday è in caricamento