Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Salvini per la seconda volta a Cesena: "La Lega nel 2020 abbraccerà tutt'Italia per il cambiamento"

Pomeriggio cesenate per Matteo Salvini, che arriva in città una seconda volta per la campagna elettorale delle Elezioni Regionali, dopo la visita effettuata all'Orogel

Pomeriggio cesenate per Matteo Salvini, che arriva in città una seconda volta per la campagna elettorale delle Elezioni Regionali. Dopo la visita effettuata all'Orogel lo scorso 11 novembre, in cui parlò di “cooperazione bella ed efficiente”, Salvini questa volta ha parlato dal palco della Confcommercio, nella sede di via Giordano Bruno e poi ad una folla di circa 600-700 persone che si sono radunate in corso Mazzini, davanti al Babbi Cafè, dove era stato allestito un gazebo del Carroccio. 

Accompagnato dal segretario della Lega Romagna Jacopo Morrone e presentato da Augusto Patrignani, presidente della Confcommercio cesenate, il leader della Lega ha parlato ad una folla di circa 150 piccoli imprenditori del commercio e dei servizi. Un breve comizio tutto contro le nuove tasse e la burocrazia da semplificare. “L'evasione fiscale la si combatte abbassando la pressione del fisco, non con la minaccia di nuove tasse”, ha arringato Salvini, guadagnandosi l'aplauso della platea.  Dal palco ha promesso anche battaglia sulla riforma della giustizia per giungere a tempi celeri dei processi.

Sardine a Cesena: la contro-manifestazione

Salvini è arrivato in Romagna, dopo un tour in Abruzzo e nelle Marche, e ha parlato di una “Lega che nel 2020 abbraccia tutt'Italia e sia strumento di cambiamento, di lavoro, di ricchezza, di sicurezza”. Un riferimento alle polemiche della vecchia guardia che vorrebbe la Lega, come ha detto recentemente il grande vecchio Umberto Bossi, il "partito nazionale dei popoli del nord"?

Di fronte ad imprenditori e commercianti di Cesena, Matteo Salvini ha quindi promesso una riduzione della burocrazia se la Lega vincerà. "Il taglio della burocrazia a livello regionale si può fare – ha detto Salvini durante l'incontro di Cesena. - La prima cosa che abbiamo fatto in Umbria dopo avere vinto è stato sfoltire i numero di dirigenti, di normative che andavano a gravare sulle imprese e sulle famiglie. Ma non sei mesi, in un mese. Quindi volere e' potere”. Il leader della Lega giudica "sano" un cambiamento a Bologna. "Anche i migliori modelli al mondo dopo 50 anni tendono a sedersi, a chiudersi su se stessi, ad essere autoreferenziali e rivolgersi solo agli amici degli amici. Qua c'è bisogno di aprire porte e finestre e noi siamo a vostra disposizione”.

VIDEO - Salvini ai piccoli commercianti: "La Regione privilegia la grande impresa"

E sempre parlando di piccolo commercio al dettaglio, giunto in centro a Cesena, ha attaccato il centro-sinistra che avrebbe “ favorito le grandi imprese e non le piccole e medie imprese”, col risultato di “centri storici bui e con cartelli di 'vendesi' e 'affittasi'”. Poche parole, poi nel cuore dello shopping pre-natalizio di corso Mazzini e di via Zeffirino Re è stata tutta una successione infaticabile di selfie, un tratto ormai distintivo di tutti i comizi di Salvini. Poco distanti, un'oretta dopo, si è riunito il movimento delle Sardine, che ha organizzato la sua manifestazione in piazza del Popolo.

VIDEO - Sardine in piazza del Popolo a Cesena: "Facciamo paura"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini per la seconda volta a Cesena: "La Lega nel 2020 abbraccerà tutt'Italia per il cambiamento"

CesenaToday è in caricamento