menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Urbanistica, Papperini (M5S): "RUE in ritardo di 5 anni, ed ora si parte trasferendo il personale"

Siamo in ritardo di 5 anni e la causa principale è stata la presunzione del Sindaco Buda di anteporre l’ormai famosa variante 6% PRG 1998, che non ha portato a nulla di costruttivo (dei sette progetti prescelti nemmeno uno è partito), al RUE che diversamente avrebbe distribuito risposte alla città nel suo insieme”

"Molte attività, aziende, alberghi e famiglie si stanno chiedendo quando sarà pronto il nuovo RUE (regolamento urbanistico edilizio), strumento fondamentale per rendere attuativo le direttive contenute all’interno del PSC (piano strutturale comunale) approvato nel 2010. Siamo in ritardo di 5 anni e la causa principale è stata la presunzione del Sindaco Buda di anteporre l’ormai famosa variante 6% PRG 1998, che non ha portato a nulla di costruttivo (dei sette progetti prescelti nemmeno uno è partito), al RUE che diversamente avrebbe distribuito risposte alla città nel suo insieme”: la critica viene da Alberto Papperini, Consigliere del M5S di Cesenatico.


Inoltre Papperini cita un retroscena: “Nel momento in cui ci si è messi al lavoro sul Rue ben precisi dipendenti comunali del settore urbanistica, memorie storiche del territorio e grandi conoscitori delle norme e strumenti urbanistici, si sono visti trasferire in altri settori che nulla centrano con la loro mansione precedente. Senza professionalità dubito che possa essere presentato un RUE di qualità. Mi chiedo quale siano stati i motivi di questi trasferimenti “a orologeria”. Ad oggi solamente 2 dipendenti stanno lavorando al RUE. In particolare la loro mansione consiste in una sorta di copia e incolla del PSC, adattandolo alle norme vigenti, ma senza applicare quelle specifiche che avrebbero l’obiettivo di garantire correttezza, imparzialità e semplicità di applicazione nei confronti delle osservazioni presentate dai cittadini e imprenditori. Insomma, non esiste un visione chiara di come si vogli la città per i prossimi 15 anni. Mi sorge il dubbio che volutamente si voglia agire in questa maniera per lasciare una discrezionalità decisionale all’Amministrazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento