Romagna, il futuro dei dipendenti della Provincia? "Quadro da definire"

La capogruppo dell’Udc in Consigliere provinciale Maria Grazia Bartolomei ha presentato un’interrogazione per chiedere quale futuro si prospetta per i dipendenti della Provincia

La capogruppo dell’Udc in Consigliere provinciale Maria Grazia Bartolomei ha presentato un’interrogazione per chiedere quale futuro si prospetta per i dipendenti della Provincia. Premette la consigliera: “Il decreto legge n. 188 del 5/11/2012 non indica adeguatamente il futuro dei dipendenti delle Province, oltre che degli investimenti e del territorio. Inoltre che nel corso di una recente seduta del Consiglio Provinciale avevo sollecitato a consentire la possibilità di mobilità esterna, seppur controllata”.

Per questo viene chiesto di “sapere quale futuro l’amministrazione prevede di poter prospettare ai dipendenti dell’ente e quali forme di maggior coinvolgimento professionale dei dipendenti si pensa di mettere in atto con l’abolizione della giunta prevista a far data del 01/01/2013; quale tipo di organizzazione si prospetta per la nuova Provincia di Romagna”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Risponde l’assessore all’Amministrazione e controllo Maurizio Brunelli: “Abbiamo avuto diversi incontri con le Rsu per un confronto costante. Il quadro di oggi non è definito, fino ad oggi si è parlato dei contenitori, ma non dei contenuti, vale a dire le funzioni delegate alle nuove province. Per questo non è quantificabile il quadro di eventuali esuberi. Indipendentemente dalla deleghe e dalle funzioni che passeranno ai Comuni e alle Regioni, che si porteranno dietro il personale, è evidente che negli uffici di staff ci possano essere degli esuberi di personale. Per questo la giunta, dopo un’iniziale chiusura, ha rivisto la sua posizione e ha aperto alla mobilità esterna. Sono stati già dati una ventina di nulla osta alla mobilità esterna che ad oggi non si sono però concretizzati in trasferimenti in uscita tranne inun caso. La Spending Review ha bloccato la mobilità in entrata, per questo suppliamo con la mobilità interna anche con i collocamenti a riposo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento