rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica

Riforma costituzionale, parte la raccolta firme nel cesenate

Parte ufficialmente oggi la campagna per il SI alla riforma costituzionale, con la raccolta delle firme per la richiesta del Referendum costituzionale.

Parte ufficialmente oggi la campagna per il SI alla riforma costituzionale, con la raccolta delle firme per la richiesta del Referendum costituzionale. Nel territorio cesenate saranno allestiti dal Partito Democratico i seguenti banchetti in cui si potrà firmare ed informarsi: dalle ore 9 alle ore 12 a Cesena in piazza del Popolo nei pressi della sede "Enzo Biagi", a Gambettola in corso Mazzini presso la sede PD, a Longiano in piazza Tre Martiri, a San Mauro Pascoli in piazza Mazzini, a Savignano sul Rubicone in piazza Amati presso la sede PD. Dalle ore 16 alle ore 19 a Cesena in galleria Urtoller.

“Il 12 aprile scorso con voto finale della Camera è stato dato il via libera definitivo alla riforma della Costituzione – dice Fabrizio Landi, segretario del Partito Democratico cesenate - Una riforma storica perché finalmente abbiamo la possibilità concreta di cambiare l’Italia a partire dalle istituzioni.”

Spiega la nota del Pd: "Tra le principali novità previste vi è il superamento del bicameralismo paritario, non ci saranno più due camere che fanno le stesse cose, alla Camera andrà la prerogativa legislativa con tempi più certi per approvare le leggi. L’obiettivo è quello di semplificare e accelerare i processi della politica. In Senato siederanno i rappresentanti dei territori (sindaci e consiglieri regionali), con la contestuale riduzione di un terzo del numero dei parlamentari, e quindi anche una riduzione dei costi. La riforma prevede l’eliminazione definitiva delle province, passando da quattro a tre livelli di governo, e inoltre chiarisce meglio le competenze tra stato e regioni."  

“Non sono stati modificati i principi fondamentali della nostra Carta costituzionale, infatti non è stata fatta nessuna modifica alla prima parte della Costituzione quella che contiene i principi – prosegue Landi -. Adesso la parola passerà agli italiani con il referendum confermativo di ottobre. In queste prime settimane di campagna referendaria è importante far conoscere la riforma, confrontarsi con le persone, spiegare il senso di questo percorso, raccontare quale Italia ci immaginiamo e come questo passaggio ci potrà aiutare a fare dell’Italia un paese migliore. E proprio per questo partiamo con i banchetti, stando in mezzo alle persone, chiedendo una firma a sostegno del referendum confermativo, ma soprattutto con l’obiettivo di coinvolgere e confrontarci”.

Nei prossimi giorni e nelle prossime settimane partiranno anche i primi comitati referendari nel cesenate aperti a chiunque, iscritti, cittadini, tutti coloro che hanno voglia di mettere a disposizione tempo ed energie per sostenere la campagna referendaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma costituzionale, parte la raccolta firme nel cesenate

CesenaToday è in caricamento