rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Politica

La Lega: "Non c'è pace per il viadotto Kennedy riasfaltato, quali sono le cause degli avvallamenti?"

“Non c’è pace per il viadotto 'J.F. Kennedy'. A pochi mesi dalla riapertura, dopo essere stato sottoposto a una prolungata chiusura per lavori, è tornato sotto i ferri il 30 e il 31 agosto". La Lega chiede lumi

“Non c’è pace per il viadotto 'J.F. Kennedy'. A pochi mesi dalla riapertura, dopo essere stato sottoposto a una prolungata chiusura per lavori, è tornato sotto i ferri il 30 e il 31 agosto. Nel giro di poco tempo, infatti, sono stati segnalati profondi avvallamenti nel manto stradale. L’amministrazione, per bocca dell’assessore Christian Castorri, il 29 agosto ha preannunciato la riasfaltatura del tratto interessato, assicurando che i costi sarebbero a carico della ditta che ha eseguito i lavori. Il problema, tuttavia, non sta solo nei costi aggiuntivi e in chi li paga. Sorgono spontanei interrogativi sulle modalità di esecuzione dei lavori, oltre che sul progetto di riqualificazione del viadotto di cui abbiamo denunciato, nei mesi scorsi, non poche criticità: le evidenti difficoltà per gli autobus e per i mezzi pesanti, provenienti da via Cervese/via Assano, di svoltare a destra per immettersi sul viadotto e il sovradimensionamento delle due piste ciclabili/pedonali poste ai lati delle corsie stradali ridotte da quattro a due”. Così in una nota il consigliere comunale della Lega Fabio Biguzzi.

“L’attività di ripristino della parte ammalorata del viadotto - prosegue il leghista - ha provocato per diversi mesi gravi disagi alla circolazione, ai residenti e all’intera area interessata dal cantiere, ragione per cui l’amministrazione avrebbe in qualche modo sollecitato il fine lavori, previsto e rimandato diverse volte. Da queste considerazioni, la presentazione di un’interrogazione per capire quali cause abbiano provocato gli avvallamenti del manto stradale a cantiere appena chiuso, se si stiano producendo ulteriori segnali di problemi riconducibili al progetto o all’esecuzione dei lavori, se l’attività di riasfaltatura sia conclusa o altri tratti necessitino di interventi, a quanto ammontino i costi per la riasfaltatura e se effettivamente siano a carico della ditta esecutrice, infine a chi spetti eseguire il collaudo tecnico/amministrativo dei lavori effettuati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega: "Non c'è pace per il viadotto Kennedy riasfaltato, quali sono le cause degli avvallamenti?"

CesenaToday è in caricamento