Responsabilità sociale d'impresa, l'Emilia Romagna diventi leader

Presentata risoluzione per chiedere alla Regione Emilia-Romagna di assumere il ruolo di Regione leader, a livello nazionale, di politiche pubbliche innovative sul tema della "responsabilità sociale d'impresa"

I consiglieri regionali Liana Barbati (Idv-prima firmataria), Palma Costi (Pd), Franco Grillini (Idv), Roberto Sconciaforni (FdS), Gian Guido Naldi (Sel-Verdi) e Tiziano Alessandrini (Pd) hanno presentato una risoluzione per chiedere alla Regione Emilia-Romagna di assumere il ruolo di Regione leader, a livello nazionale, di politiche pubbliche innovative sul tema della “responsabilità sociale d’impresa” (Corporate social responsability – RSI o CSR) a supporto delle politiche di sviluppo economico/sociale/innovazione.

Per raggiungere questo obiettivo, i firmatari chiedono che, nell’ambito del nuovo programma triennale delle attività produttive, siano individuati azioni e programmi per la RSI che agiscano in modo integrato con gli enti locali prioritariamente su:
-informazione: utilizzare i canali informativi esistenti (dove la Regione ha controllo-guida-coordinamento) per ridurre il gap informativo tra le imprese e, nel caso non siano sufficienti, attivare canali ex novo;
-formazione: prevedere elementi formativi tematici per la RSI;
-incentivi premianti: introdurre, nelle azioni previste dai Programmi regionali, modalità premianti specifiche rivolte alle imprese con sistemi di rendicontazione sociale riconosciuti in ambito europeo e internazionale;
-forum regionale competitività responsabile /RSI: da realizzare in collaborazione con i territori come luogo di confronto e elaborazione multistakeolder permanente e continuativo per rafforzare e aggiornare le politiche regionali.

La “responsabilità sociale d’impresa” - scrivono i consiglieri facendo riferimento al Libro verde della Commissione europea del 2001 - può essere definita come “l’integrazione volontaria delle preoccupazioni di carattere sociale e ambientale nelle attività produttive e commerciali delle imprese e del loro relazionarsi con le diverse classi di portatori d’interesse”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I firmatari, infine, sollecitano la Regione a orientare ulteriormente le proprie politiche al sostegno della qualificazione del sistema imprenditoriale regionale, all’attrazione di nuovi investimenti e ad azioni finalizzate a contrastare i processi di delocalizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento