Regione, Montalti: "13 milioni di euro per l’abbattimento della Tari. Lavoro di squadra"

Lia Montalti (Gruppo PD): “Lavoro di squadra dall’Assemblea alla Giunta grazie ai nostri Consiglieri e all’Assessora Priolo”

Nella giornata di giovedì la Giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato nell’assestamento del Bilancio 2020 una manovra da circa 150 milioni di euro: 13 milioni sono destinati all’abbattimento della TARI, anche grazie a un accordo tra Regione e Atersir.

La Consigliera segretario Lia Montalti il 3 aprile 2020 aveva presentato risoluzione per l’abbattimento della TARI all’Assemblea Legislativa, interpretando come vitale un intervento della Regione sul Governo in aiuto alla PMI, particolarmente flagellata dal Covid-19.

“Oltre alla moral suasion fatta sul Governo – afferma la Consigliera PD – lo stanziamento diretto da parte della Giunta di 2 milioni di euro sull’ultimo assestamento di bilancio è un segnale di impegno e di capacità di farsi carico dei bisogni delle famiglie e dei piccoli e medi imprenditori costretti alla chiusura delle proprie attività durante l’emergenza sanitaria”.

“Il costante dialogo con il territorio, i Comuni e i nostri Consiglieri regionali tenuto dall’Assessora all’Ambiente Irene Priolo è stato il coronamento di un buon lavoro di squadra – conclude Montalti –: in tempi relativamente brevi abbiamo fatto uno sforzo vitale e dovuto nei confronti di chi, come cittadini e PMI, ha sofferto grandemente il Great Lockdown”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

  • Bar e ristoranti a Cesena non aprono, ma la protesta è simbolica e con stile: "Ci hanno abbandonato"

Torna su
CesenaToday è in caricamento