Politica

Regione, approvata all'unanimità la risoluzione congiunta contro la violenza sulle donne

Nuovo piano triennale, contrasto al gender pay gap e osservatorio nazionale. Il commento della consigliera regionale Lia Montalti

All’unanimità l’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ha votato la risoluzione contro la violenza di genere sostenuta da tutti i gruppi assembleari in alla vigilia della Giornata mondiale contro la Violenza alle Donne: un provvedimento salutato con entusiasmo dalla consigliera Lia Montalti.

Queste le parole della consigliera dem: “Va definito al più presto il nuovo Piano triennale per la prevenzione e il contrasto delle violenze di genere, tenendo bene in considerazione, anche dal punto di vista finanziario, il crescente disagio e le difficoltà vissute dalle donne, ancor più durante l’epoca pandemica, con maggior isolamento sociale, forme digitali di violenza, e difficoltà a denunciare”.

“Contrasto al gender pay gap, il divario nel lavoro con gli uomini, formazione e occupabilità femminile, servizi alle persone e forme innovative di smart working e lavoro agile: sono queste le misure che chiediamo alla Regione di mettere in campo per contrastare attivamente le discriminazione sul lavoro – continua la consigliera Montalti –, soprattutto in vista della firma del Patto per il Lavoro e per il Clima”.

Infine: “Sul piano nazionale è necessaria l’istituzione di un osservatorio sulla violenza di genere che si interfacci coi Centri antiviolenza e la strutturazione di una impegno strategico sulla prevenzione, a partire dalle risorse europee che verranno destinate dalla Regione su questo tema”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, approvata all'unanimità la risoluzione congiunta contro la violenza sulle donne

CesenaToday è in caricamento