rotate-mobile
Politica

Referendum sul taglio dei parlamentari, i Giovani Dem si schierano per il "no"

Motivano la decisione: "Riteniamo che un taglio del numero di senatori e deputati fine a se stesso e senza una riforma del sistema elettorale sia una mossa non solo inutile, bensì dannosa"

Il 20 e 21 settembre si andrà a votare per il Referendum Costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari. I Giovani Democratici si schierano per il "no". Motivano la decisione: "Riteniamo che un taglio del numero di senatori e deputati fine a se stesso e senza una riforma del sistema elettorale sia una mossa non solo inutile, bensì dannosa per l'impianto costituzionale e per la democrazia rappresentativa del nostro Paese".

"Questa è solo una delle numerose motivazioni dietro al nostro "no", che discuteremo durante l'iniziativa "Romagna per il NO" che si terrà venerdì alle ore 20:30 nella Sala "C. Migliori" della Cgil di Cesena in Via Tito Maccio Plauto 90 e in diretta sulla pagina Facebook dei Giovani Democratici Cesena, per consentire a tutti di seguirci. Insieme a noi ci saranno l'onorevole Gianni Pittella, Senatore del PD e tra i fondatori del Comitato "Noi No" e l'Assessore alla Cultura del Comune di Cesena Carlo Verona. Con i nostri ospiti approfondiremo le ragioni del NO a una riforma che riteniamo populista e svilente nei confronti del Parlamento e delle istituzioni repubblicane, per difendere la rappresentanza e i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum sul taglio dei parlamentari, i Giovani Dem si schierano per il "no"

CesenaToday è in caricamento