Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Referendum bene comune, raccolta firme con il sindaco grillino

Si tratta di raccogliere firme sufficienti per indire referendum locali pensati per "dare una ventata di energia positiva alla città" spiega il comitato

Il Comitato Civico “Cesena Bene Comune” sarà presente domani, venerdì sera con il tavolo di raccolte firme al Palazzo del Capitano, dalle ore 20.30 in occasione dell'incontro pubblico promosso dal Movimento 5 Stelle con Federico Pizzarotti, sindaco “grillino” di Parma. “Nel ringraziare – scrive il comitato Cesena bene comune -  il Movimento 5 Stelle per la disponibilità, ricordiamo che il Tavolo di Raccolta Firme sarà presente in città tutti i mercoledi e sabato mattino dalle ore 9 alle ore 12.30; tutti i sabato pomeriggio: Piazza Almerici, dalle ore 15.00 alle ore 20.00.

Le firme si raccolgono anche in due uffici del Comune a Cesena tutte le mattine, dal lunedì al sabato, dalle ore 8.00 alle ore 13.00, all'Ufficio Elettorale; anche due pomeriggi (il martedì e il giovedì) all'Ufficio Autentiche dell'Anagrafe, dalle ore 14.30 alle ore 17.00.

Si tratta di raccogliere firme sufficienti per indire referendum locali pensati per “dare una ventata di energia positiva alla città, - siega il comitato - per allargare gli spazi della democrazia, per risollevare le coscienze e mobilitare cittadini non rassegnati, appassionati, indignati, attivi”.

Questa è la sintesi dei contenuti dei 5 Referendum Consultivi Comunali di Cesena:
1 Ridurre il consumo di territorio, stop al consumo del territorio in zona collinare ed agricola, per tutelare i terreni agricoli ad uso agricolo-alimentare, per il recupero di beni culturali-architettonici-storici di proprietà pubblica del territorio
2 Ridurre traffico e smog attraverso il potenziamento dei mezzi pubblici, la pedonalizzazione del centro storico, e la revoca del progetto del nuovo parcheggio previsto su viale Carducci.
3 Conservare il tratto di fiume Savio fra il Ponte Vecchio e il Ponte Risorgimento, ed evitare la privatizzazione a scopo commerciale di un bene comune, prevista nel progetto comunale di “Savio Beach”
4 Difendere l'acqua pubblica e chiedere al Comune di Cesena l'uscita dalla società affaristica Hera spa
5 Attuare concretamente la strategia “Rifiuti Zero”, estendendo su tutto il territorio comunale il modello di raccolta differenziata domiciliare “porta a porta”, la riduzione della produzione dei rifiuti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum bene comune, raccolta firme con il sindaco grillino
CesenaToday è in caricamento