rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Politica Longiano

Sicurezza a Longiano: "Reati predatori e disagio, serve una maggiore presenza della Polizia locale"

Fratellanza: "La criticità oramai consolidata a Longiano e’ quella mancanza di organico e di risorse a bilancio per la polizia locale, nota da anni"

Il Presidente dei quartieri di Budrio e Badia di Longiano Michele Fratellanza dipinge una situzione non proprio rosea sul territorio. Longiano è l'unico comune cesenate che andrà al voto delle comunali nel 2022. “La criminalità ed il disagio si sconfiggono rivitalizzando i quartieri - scrive Fratellanza - Oggi più che mai, sulla spinta della pandemia, questo corollario dovrebbe essere già acquisito. Invece viviamo esperienze quotidiane di abbandono e di una assenza importante. Le posizioni locali appaiono sempre purtroppo distanti dalle domande dei residenti".

"Ma la polizia locale? I recenti episodi predatori a Longiano aprono ferite di paura e ricordano come esista un pericolo carsico, sempre presente, che sanguina appena si nota un calo di “cura” o meglio una assenza di controllo del territorio, soprattutto nelle ore serali. La criticità oramai consolidata a Longiano e’ quella mancanza di organico e di risorse a bilancio per la polizia locale, nota da anni. Questo tema dovrebbe interessare, oltre che all’Amministrazione Comunale, primo attore per dare risposte ai bisogni della collettività, anche le tutele proprie dei sindacati di categoria della polizia locale. A questo punto e’ evidente come debba essere la politica sindacale di categoria a dover essere tirata in ballo per la tutela dei residenti e degli operatori. Oggi, marzo 2022, si presenta forte ancora lo stesso bisogno, che come una ritualità, urla la stessa domanda di sicurezza.  Ancora una volta ci si chiede di attendere una risposta che forse non arriverà: ci chiediamo se esista un piano asfalti e di manutenzione della segnaletica stradale (strisce pedonali); se esista un progetto di pulizia del verde in caditoie e fognature per evitare gli allagamenti delle abitazione dei residenti di poco tempo fa; se sia in programma lo studio di fattibilità di senso unico a Budrio tra via Ungaretti e via Campana per le continue segnalazioni di sicurezza stradale; se sia in corso un progetto di messa in sicurezza di via celle resa pericolosa dalla velocità dei veicoli e dalla poca illuminazione; se si voglia veramente oppure no una maggior presenza di operatori di polizia locale per il controllo del territorio e non solo". 

"Inoltre in molti richiedono da anni un attraversamento pedonale a servizio della pista ciclabile Badia-Budrio, la cui mancanza ha in parte compromesso un progetto Piedibus, oramai naufragato, che il Quartiere aveva tanto sostenuto con l’esperienza di genitori attivi della scuola. So che l’elenco potrebbe essere molto più corposo. Ma basterebbe un segnale. Il piano di rilancio economico, il Pnrr, se saputo sapientemente intercettato avevano proprio riservato risorse per questi temi. Budrio e Badia di Longiano e’ un Quartiere felice, con tanti amici e bambini. Ma vogliamo anche stare sicuri e vivere la fiducia che una pattuglia di polizia locale possa esserci in servizio quando abbiamo i ladri in casa o rischiamo un incidente stradale. Chissà, ci auspichiamo che lo stesso impegno di spesa e di emozione mostrato da parte dell’Amministrazione Comunale di Longiano per la scorsa gara “Gino e Bartali”, dove abbiamo visto tante strade chiuse da tante pattuglie di polizia, possa essere riservato veramente alla quotidianità dei problemi veri dei residenti. Non vogliamo però solo azioni febbrili con promesse tessute in vista delle elezioni amministrative 2022, dopo 5 anni di una qualità come questa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza a Longiano: "Reati predatori e disagio, serve una maggiore presenza della Polizia locale"

CesenaToday è in caricamento