Raccolta differenziata porta a porta, il M5S: "San Mauro imiti il modello Gatteo"

"Riteniamo che a San Mauro Pascoli dovrebbe percorrere il progetto che si sta tenendo a Sant`Angelo di Gatteo - affermano dal Movimento 5 Stelle -. Ne guadagneremo tutti".

Il Movimento 5 Stelle di San Mauro Pascoli plaude all'amministrazione comunale di Gatteo per l'avvio della raccolta rifiuti porta a porta. "Ormai molteplici comuni della Emilia Romagna hanno adottato, o sono in procinto di effettuare, tale gestione; con una percentuale di raccolta differenziata di oltre il 70% - esordiscono i pentastellati -. In particolare sono otto i Comuni che, per tutto il 2013, serviti col sistema domiciliare, la percentuale di raccolta differenziata si attesta tra il 71 e il 77%, ed una produzione di rifiuti procapite ridotta in media del 30% rispetto al 2010".

"Il Comune più virtuoso è Copparo che raggiungendo il 77,06% di raccolta differenziata nel 2013 rispetto al 43,20% del 2010, ha registrato un aumento del 78,38% - analizzano - con una produzione di rifiuti procapite di 446,77 rispetto a 635,97 di quattro anni fa per una produzione in meno di rifiuti del 29,76%. Il secondo Comune più virtuoso è Formignana con la raccolta differenziata al 74,84% rispetto al 51,16% del 2010, per un aumento del 46,29%. È diminuito invece del 27,57% la produzione di rifiuti, passando dalla produzione rifiuti procapite di 586,73 del 2010 a 424,99 dell’anno scorso. Sempre sul podio Ro che raggiunge il 74,82% di raccolta differenziata rispetto al 48,13% del 2010, registrando un aumento del 55,45%. È del 33,53%, invece, la diminuzione di rifiuti procapite (da 710,08 del 2010 a 471,99 del 2013)".

"Non si tratta di numeri fini a se stessi, ma di valori che spiegano il sostentamento di tale progetto strategico - evidenziano dal Movimento 5 Stelle -. Saltano infatti all’occhio le differenze eclatanti, nei comuni in cui il porta a porta è consolidato, sia dell’aumento di raccolta differenziata, sia della riduzione complessiva di rifiuto. Ed è grazie ai minori costi legati alla diminuzione del rifiuto non riciclabile da smaltire all’inceneritore e ai ricavi derivati dai maggiori quantitativi di materiale proveniente da raccolta differenziata pulita, che il Piano si mantiene efficiente. Piano che si traduce in un minor costo da parte del cittadino e una tassazione inferiore rispetto a quella odierna.

I pentastellati, viene sottolineato, hanno "iniziato questo lungo percorso con un semplice questionario del servizio di Hera sul Comune di San Mauro Pascoli. Questionario che continuerà fino a Novembre, ma che sta già dando i suoi primi risultati. Quasi la totalità dei partecipanti considera insufficiente il servizio di Hera che effettua sul Nostro Comune (Cassonetti pieni, mal odoranti, non funzionanti con una raccolta a dei rifiuti a volte a singhiozzo). Ma il dato più sconcertante riguarda la gestione delle chiavette elettroniche per il funzionamento dei cassonetti nelle singole isole ecologiche. Anche qui i commenti, al momento, son stati praticamente unanimi e di certo non positivi. Le chiavette elettroniche vengono viste di scarsa utilità, con un costo per la società elevato, non portando nessun beneficio ai Cittadini. Invitiamo comunque tutti i cittadini a completare il questionario sui servizi di Hera al Comune di San Mauro Pascoli, a Settembre ritorneremo con i banchetti durante i week end. Riteniamo che anche a San Mauro Pascoli dovrebbe percorrere il progetto che si sta tenendo a Sant`Angelo di Gatteo. Ne guadagneremo tutti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Boato nella notte, la banda del bancomat fa saltare lo sportello automatico

  • Pago e Rice tra gli attori, parte "Dittatura last minute": viaggio nella Romania di Ceausescu

Torna su
CesenaToday è in caricamento