Vicenda Gessi, le opposizioni: "Serve un’analisi approfondita"

Viene chiesto alla presidente Natascia Guiduzzi di convocare a settembre la quinta Commissione Consiliare di Controllo e Garanzia

I gruppi consiliari di opposizione intervengono sulla questione relativaalla vicenda giudiziaria del ristorante I Gessi, esprimendono "forte preoccupazione" e auspicando "che il Consiglio comunale riesca a dare trasparenza alla vicenda". Viene chiesto alla presidente Natascia Guiduzzi di convocare a settembre la quinta Commissione Consiliare di Controllo e Garanzia "affinché si possa svolgere un’analisi approfondita di questa annosa vicenda da sviluppare, se necessario, anche in più sedute".

La Commissione, spiegano i gruppi consiliari di opposizione, "avrà quindi lo scopo di ricomporre il quadro relativo alla vicenda giudiziaria, alle azioni intercorse nel tempo da parte dei dirigenti amministrativi, dei tecnici, degli attori diretti e indiretti che hanno interagito con la problematica e dell’azione politica messa in campo dalle amministrazioni che nel tempo si sono susseguite".

"E’ sicuramente vero che questa brutta vicenda nasca lontana e che esiste un percorso legale che si sta facendo strada nel  tempo ma è pur sempre vero che molto probabilmente sarà la nostra attuale consiliatura a dover affrontare il pagamento degli eventuali indennizzi che le sentenze definiranno - continuano -. L’assistere tutti i giorni ad un fuggi fuggi generale dalle responsabilità, allo scarica barile, ad alcuni goffi tentativi di discolpa da parte di esponenti di spicco della Giunta,  non fa che svilire ancor di più quel ruolo dell’amministrazione pubblica così già fortemente deteriorato proprio per le modalità con cui quella stessa amministrazione ha gestito nel tempo quel bene pubblico".

"Pensiamo sia quindi doveroso attivarci in tal senso nel rispetto assoluto dei nostri ruoli e nel perimetro di azione istituzionalmente a noi competente ma anche e soprattutto per il rispetto di quella cittadinanza che sarà costretta un domani a rifondere gli eventuali danni diretti e indiretti", concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento