242 volontari per i Quartieri, Zoffoli (Libera Cesena): "Era la scelta migliore"

Un buon numero di autocandidature per i prossimi consigli di quartiere. E' il giudizio positivo che arriva da Gilberto Zoffoli, Capogruppo Consiliare del gruppo di centro destra "Libera Cesena"

Un buon numero di autocandidature per i prossimi consigli di quartiere. E' il giudizio positivo che arriva da Gilberto Zoffoli, Capogruppo Consiliare del gruppo di centro destra “Libera Cesena”. Zoffoli ricorda che “quasi 250 persone hanno dato la loro disponibilità ad essere partecipi della vita della nostra città attraverso i Quartieri. Lo fanno consapevoli dei pochi riconoscimenti, ed anche delle fatiche che questo impegno potrà richiedere. Un volontariato che davvero esprime senso di cittadinanza e interesse per la comunità”.

“Riguardo queste candidature si potrebbe dire che sono molte o poche, oppure organizzate o autonome, richieste o libere, democratiche o no, e altro ancora. Comunque le si interpreti o le si utilizzi, queste hanno di per sé un grande valore per la nostra città. La disponibilità stessa è particolarmente significativa, sia in merito all’impegno che si intende dare nel servizio alla gente che vive in quel pezzo di città in cui si abita, ma ancora di più perché questa disponibilità è data per operare dentro e in relazione a delle istituzioni. Quelle stesse istituzioni che raccolgono tante accuse perché troppo spesso sono manipolate dalla politica e utilizzate per interessi di parte”.

“Questa volontà a candidarsi esprime fiducia nella possibilità che mettendosi in gioco partendo dal basso, si può migliore e cambiare. Il contributo di ciascuno diventa essenziale e prioritario. Da tutte queste disponibilità occorre ripartire per responsabilizzare insieme una reale cittadinanza attiva. Questo non era scontato avviando il bando per la ricerca di autocandidature, fatto per il rinnovo dei consigli di Quartiere”.

Zoffoli ricorda che “il gruppo consiliare di Libera Cesena ha operato in tal senso ritenendo che questa modalità oggi, in questo momento, fosse la scelta migliore per favorire una disponibilità alla partecipazione che forse neanche i partiti o forze politiche, nelle loro condizioni attuali, avrebbero potuto garantire anche attraverso una elezione diretta; che naturalmente avrebbe richiesto non solo dei candidati da eleggere ma anche un certo numero di persone che andassero a votare”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento