Quartiere Oltresavio, Cesena Siamo Noi: "Il problema degrado si trascina da anni"

"Riteniamo che il presidio delle zone residenziali periferiche debba essere una priorità di questa amministrazione anche investendo risorse in personale qualificato"

"C'è un problema degrado che riguarda il quartiere Oltresavio. I cittadini giustamente lamentano la mancata attenzione da parte dell'attuale amministrazione a targa PD. La cosa più preoccupante è che la zona in questione è quella limitrofa alla sede di quartiere, quindi, luogo che dovrebbe essere il punto di ascolto e raccolta istanze dei cittadini". A denunciarlo Cesena Siamo Noi.

"Noi, come lista civica Cesena Siamo Noi Quartiere Oltresavio, abbiamo ben presente il problema e anche di altre zone del nostro quartiere, come ad esempio il Parco per Fabio. Per questo sabato scorso abbiamo iniziato la passeggiata di quartiere da questo luogo sensibile, raccogliendo testimonianze. Come lista non abbiamo ritenuto di non citare esplicitamente i luoghi del disagio e della mancanza di sicurezza per non creare discriminazioni o stigmatizzazioni poco piacevoli per i residenti. Quello di via Pistoia è un problema che si protrae da anni ed è legato alla mancanza di progetti dei servizi sociali, ad esempio gli operatori di strada, che negli anni sono stati via via smantellati e il servizio oggi è praticamente inesistente. Riteniamo che il presidio delle zone residenziali periferiche debba essere una priorità di questa amministrazione anche investendo risorse in personale qualificato. Rimane la domanda di come in questi anni il Quartiere uscente non abbia visto questa situazione di degrado in un luogo residenziale così sensibile per la densità abitativa, per la vicinanza alla sede di quartiere, frequentato da famiglie e giovani. Si tratta di una riflessione che coinvolge direttamente il PD, che da anni amministra la città ed il quartiere".

"Come lista civica chiederemo un maggiore impegno di risorse all'amministrazione per portare avanti progetti con gli operatori di strada o, in alternativa, fare lavoro di comunità sul campo con gli esercenti locali e con gli abitanti  sul modello ultra trentennale del gruppo Abele di Torino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento