menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Prospettiva Comune", una lista civica per le prossime comunali a Verghereto

Al lavoro come aspirante sindaco il dottor Giancarlo Bucherini, micologo dell'Ausl Romagna

Si presenterà una lista civica "Prospettiva Comune" alle prossime elezioni comunali a Verghereto, in programma il 20 e 21 settembre. Non ci sono nomi ufficiali ma al lavoro come aspirante sindaco c'è  il dottor Giancarlo Bucherini, micologo dell'Ausl Romagna. Il sindaco uscente del centrodestra Enrico Salvi cercherà il bis alle urne.

Bucherini illustra il suo manifesto: "La differenza che corre tra una sana passione civica e un individualismo sterile, sta nella nostra capacità di coinvolgere, spiegare, farsi capire, condividere nell’ottica di massimizzare il benessere collettivo. Riavvicinare la popolazione tutta alle istituzioni è il nostro primo e fondamentale obiettivo, ricostruire nuove relazioni fatte di incontri, di confronti, di condivisioni di spazi di tempo e di obiettivi, che ci piaccia o no questo è il senso della Vera politica. Oggi i Comuni e gli enti locali subiscono un attacco inedito, sono senza risorse e senza riconoscimento, strozzati dai mancati trasferimenti dello stato e dai “patti” insensati di matrice europea, temi come l’unione e la gestione dei rapporti con la stessa diventano fondamentali negli anni a venire per una buona governance del nostro territorio. La parola d’ordine deve essere “tracciare la via” e non “scappare via”, in questa ottica una forte sinergia con i nostri “cugini”/vicini di Bagno di Romagna è fondamentale per fare sentire che l’aria è cambiata in alto savio ed il vento di rinnovamento spirerà sempre più forte e coeso".

"Crediamo che i punti di riferimento per una buona politica e i pilastri di una democrazia rinnovata siano: la partecipazione diretta dei cittadini la tutela dei beni comuni: strutture pubbliche, territorio, storia lo sviluppo sostenibile, lo sviluppo di progetti di energie rinnovabili E’ giunto il momento di cambiare registro e di voltare pagina, se si vuole governare un territorio gli si deve volere bene, come si vuole bene agli amici. Si deve essere innamorati della propria terra e profondamente appassionati delle proprie radici altrimenti si rischia di rimanere semplicemente un grigio funzionario della quotidianità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento