Sapro, verande, Acer e stadio: Progetto Liberale chiede trasparenza al sindaco

Stefano Angeli e Ugo Vandelli di Progetto Liberale Cesena chiedono al primo cittadino Paolo Lucchi "di chiarire alcuni fatti gravi avvenuti in questi ultimi anni che hanno colpito l’ente locale, ma soprattutto il contribuente cesenate"

"I cittadini chiedono trasparenza e meritano la verità". E' quanto affermano Stefano Angeli e Ugo Vandelli di Progetto Liberale Cesena, che chiedono al primo cittadino Paolo Lucchi "di chiarire alcuni fatti gravi avvenuti in questi ultimi anni che hanno colpito l’ente locale, ma soprattutto il contribuente cesenate ed hanno danneggiato l’economia cittadina in un momento in cui davvero non se ne sentiva il bisogno".

"La prima di queste vicende - esordiscono Angeli e Vandelli è la vicenda del fallimento della società pubblica Sapro, con gli strascichi giudiziari che ne conseguono, la seconda è la vicenda delle verande e dei permessi provvisori che hanno danneggiato pesantemente molti esercizi ed attività della città e trascinato il comune in una causa che costerà al cittadino molti soldi. La terza è la vicenda Acer, per la quale in questi giorni apprendiamo dei rinvii a giudizio di ben 10 amministratori con accuse gravi".

"L’ultima di questa serie è la vicenda ancora più oscura della fidejussione per i lavori allo stadio Manuzzi di Cesena, un altro rischio di danno grave ai contribuenti - aggiungono gli esponenti di Progetto Liberale Cesena -. In tutti questi casi gli amministratori coinvolti sul piano giudiziario hanno dichiarato di aver sempre agito in accordo e seguendo l’indirizzo delle amministrazioni locali, e questo rimette la palla decisamente nel campo del sindaco e dell’amministrazione, che incredibilmente fino ad oggi hanno taciuto o negato qualunque responsabilità, senza però spiegare come queste vicende possano essere accadute a sua insaputa".

"Così come abbiamo insistito per anni nel chiedere, purtroppo inutilmente fin’ora, all’amministrazione di chiarire di chi fossero le responsabilità del disastro per la pavimentazione di via Cesare Battisti, magari al fine di far pagare a questi i danni anziché ai cittadini, oggi insistiamo perché su queste vicende gravi il comune faccia piena chiarezza ed indichi le responsabilità", proseguono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Comprendiamo l’esigenza dell’amministrazione e del sindaco Paolo Lucchi di concentrare in periodo elettorale un nutrito numero di inaugurazioni e tagli di nastri, spesso magari per opere avviate da altri - ironizzano -. Una pratica comune per avviarsi ad un appuntamento elettorale che non ci scandalizza. C’è però anche un’altra esigenza della città e dei cittadini in periodo elettorale, una esigenza di chiarezza che consenta di poter scegliere in modo consapevole, con tutte le carte sul tavolo. I cittadini chiedono trasparenza e meritano la verità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento