rotate-mobile
Politica

Profughi, il M5S stelle risponde al sindaco Lucchi: "Noi non siamo miopi"

"C'è una mozione "migranti" approvata da tutto il consiglio comunale a ottobre completamente inapplicata", attaccano dal Movimento 5 Stelle

Continua il botta e risposta sulla questione migranti tra Movimento 5 Stelle e il sindaco Paolo Lucchi. I pentastellati rispondono alle parole del primo cittadino: "Invece di chiedere scusa a tutti, profughi in testa, per non aver combinato niente in quasi un anno di conoscenza del grave problema, che se non fosse stato per l'intervento "mirato" (quasi sospetto) di due parlamentari Pd non sarebbe mai stato considerato una priorità, per il quale ha fatto scrivere solo qualche letterina di protesta al prefetto; invece di bacchettare il suo assessore che non ha mosso un dito per prendersi carico di questo problema pur essendone a conoscenza da mesi (lo ha affermato anche in IV commissione tra lo stupore dei presenti); invece di prendersela con se stesso perchè quella irruzione a San Carlo con giornalisti a seguito avrebbe dovuto farla lui, cosa fa e dice Lucchi? Dá la colpa al M5S perché lo mette di fronte ancora una volta all'inadeguatezza sua e dei suoi collaboratori".

"C'è una mozione "migranti" approvata da tutto il consiglio comunale a ottobre completamente inapplicata - proseguono dal Movimento 5 Stelle -. C'è il caso Borello ancora non risolto; c'è il fenomeno del caporalato ancora presente! Ma l'assessore e il sindaco per risolvere i problemi mandano letterine perché gli esposti li lasciano a noi (meglio), fanno finta di niente e poi hanno bisogno del tutoraggio dei deputati per interessarsi dei migranti. E quando ci vuole un'azione decisa e convincente fanno organizzare l'incontro con le parti da un presidente di commissione incerto e impreparato con l'unico scopo di non concludere niente, come è avvenuto. Se aveste fatto un esposto ufficiale alla nostra maniera forse avremmo avuto qualche risultato. Noi non siamo miopi e le cose le vediamo benissimo: la priorità era quella di prendere in carico al Comune la gestione di tutti i profughi del territorio cesenate, eliminando le convenzioni dirette della Prefettura, piuttosto che occuparsi veramente del benessere di persone in difficoltà. Ne siamo persuasi e non smetteremo di dirlo con forza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi, il M5S stelle risponde al sindaco Lucchi: "Noi non siamo miopi"

CesenaToday è in caricamento