Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Profughi a Borello, la Lega: "La Giunta Lucchi ha scelto lo scontro"

Lo affermano Jacopo Morrone, segretario nazionale Lega Nord Romagna, e Antonella Celletti, Lega Nord Cesena, commentando l'arrivo dei profughi a Borello

"La Giunta Lucchi ha scelto lo scontro. Ha scelto di non ascoltare centinaia di residenti, di non vedere il degrado e l’illegalità ormai evidenti nel territorio cesenate. Ha scelto il pugno di ferro, forte dell’appoggio di associazioni e enti che lucrano sulle spalle degli stranieri sbarcati irregolarmente sul suolo italiano o di coloro che continuano a diffondere il mantra dell’accoglienza a tutti, raccontando storie di ‘dolore’ che sanno tanto di racconti tessuti ad arte per muovere la pancia della gente”. Lo affermano Jacopo Morrone, segretario nazionale Lega Nord Romagna, e Antonella Celletti, Lega Nord Cesena, commentando l'arrivo dei profughi a Borello.

Morrone e Celletti ribadiscono come siano "troppi gli stranieri che arrivano irregolarmente, troppe le risorse degli italiani che vengono sperperate per mantenere queste persone (oltre 3 miliardi e mezzo di euro solo nel 2016) e troppi sono i soldi che finiscono nelle tasche di enti e associazioni, legati a precise aree politiche e religiose, o di privati, con il business ‘profughi’. E basta anche chiamarli profughi, per far intendere che fuggono da pericoli e quindi renderli accetti. L’80% degli sbarcati in Italia, secondo l'Unione Europea, arriva da stati non in guerra e non particolarmente a rischio povertà. Sono quindi immigrati irregolari e da espellere. Per lo più giovani africani che vengono sradicati dai loro paesi dai trafficanti di uomini per invadere l’Europa e l’Italia, con quali obiettivi ormai sono in molti a denunciarlo. Obiettivi che preparano un futuro oscuro per l’Italia e l’Europa".

"Solo Lucchi e il suo assessore al welfare non lo sanno - attaccano dal Carroccio -. Non conoscono i dati e gli ultimi studi su queste migrazioni non spontanee. Non sanno che la Costa D’Avorio (come altri paesi africani) è fra quelli al mondo che cresceranno di più nel corso del 2017, secondo l’Economist intelligence Unit. Né forse lo sanno i consiglieri comunali, né le persone che pontificano sulla materia, senza capire, o facendo finta di non capire, quante storie lacrimevoli si possono raccontare per muovere a compassione. Ma non tutti sono assuefatti alla retorica immigrazionista: la Lega Nord sarà sempre in pista per denunciare queste strumentalizzazioni e difendere le nostre comunità spaventate e abbandonate da amministrazioni irresponsabili”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi a Borello, la Lega: "La Giunta Lucchi ha scelto lo scontro"

CesenaToday è in caricamento