menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valle del Savio, restano i problemi col digitale terrestre. "E i cittadini pagano il canone"

Il consigliere regionale Lia Montalti si fa così portavoce in Regione di una situazione più volte segnalata a Rai e Ministero

Il servizio di ricezione del digitale terrestre nella Valle del Savio crea da anni numerosi disagi alla comunità. Il consigliere regionale Lia Montalti si fa così portavoce in Regione di una situazione più volte segnalata a Rai e Ministero che però, nonostante gli impegni presi in passato, non hanno mai risolto la problematica. "I cittadini pagano il canone pur non accedendo ai canali del digitale - esordisce -, anzi devono sobbarcarsi i costi di ulteriori infrastrutture, come le parabole satellitari, per poter vedere i semplici canali televisivi".

"La situazione dei Comuni di Bagno di Romagna, di Mercato Saraceno e degli altri Comuni della Valle del Savio va risolta, per questo ho chiesto alla Giunta di attivarsi presso Rai e Ministero - prosegue -. Considerando anche che ci stiamo avviando verso il sistema digitale di seconda generazione, con un impegno della Rai a portare la copertura della rete almeno al 95% della popolazione entro il 2022. Per questo è necessario intervenire innanzitutto per adeguare e rendere efficienti i ripetitori esistenti. Inoltre anche il Ministero dovrebbe fare la sua parte, rivedendo il contratto di servizio con la Rai e prevedendo il rimborso effettivo di tutte le spese sostenute da coloro che non hanno accesso al digitale terrestre e non solo il rimborso della scheda per decrittare il collegamento satellitare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento