Primarie Pd, Richetti: "Vogliamo proporci come forza politica credibile"

"Noi del Pd non vogliamo puntare sulla retorica e sulla demagogia, come hanno fatto altri, che hanno preso voti ma poi non mantengono ciò che avevano annunciato", ha detto

"Credibilità, difesa della democrazia, rilancio dell’economia, integrazione con regole". Sono le parole chiave emerse durante l’intervento di Matteo Richetti sabato a Cesena per sostenere la candidatura di Maurizio Martina alle Primarie del Partito Democratico in programma domenica 3 marzo. “Siamo in una fase preoccupante per il nostro Paese, non solo dal punto di vista economico, ma anche della tenuta stessa del nostro sistema democratico – ha esordito Richetti. – Sembra che a molti non interessi quello che sta succedendo: recessione, svilimento del ruolo del Parlamento, insulti sessisti e razzisti. Ma noi non possiamo essere indifferenti: dobbiamo continuare a combattere per ciò in cui crediamo, capire le paure della gente e ribadire i valori dell’integrazione, ma mai disgiunti dal rispetto delle regole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi del Pd non vogliamo puntare sulla retorica e sulla demagogia, come hanno fatto altri, che hanno preso voti ma poi non mantengono ciò che avevano annunciato. Noi vogliamo proporci come forza politica credibile, che promette solo ciò che sa di poter mantenere – continua Richetti. – Io continuo a metterci la faccia e a sostenere un modo di fare politica che propone progetti, non personalismi; generosità e impegno in una dimensione comunitaria, non egoistica. E’ vero, nei giorni scorsi mi sono arrabbiato e ho usato toni probabilmente non appropriati, ma che vanno contestualizzati: l’ho fatto perché in alcuni territori ho visto nomi di candidati a sostegno della nostra ‘mozione’ che non mi convincono, che già nel passato avevano fatto ‘perdere la faccia’ al nostro partito: non come qui a Cesena, dove ho visto una mobilitazione sana, fatta di persone in gamba che credono nei valori del Partito Democratico e si vogliono impegnare con passione per cambiare l’Italia.”  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento