Primarie Pd, si candidano i renziani Borghetti e Pazzaglia

Da quella esperienza sono maturate le candidature di Gabriele Borghetti e di Maura Pazzaglia alle primarie del Pd per il Parlamento, in programma per domenica 30 dicembre

L’entusiasmo dei “renziani” cesenati, autori alle scorse primarie del 25 novembre e 2 dicembre del miglior risultato per Matteo Renzi in Emilia-Romagna, non si è affatto spento. Da quella esperienza sono maturate le candidature di Gabriele Borghetti e di Maura Pazzaglia alle primarie del PD per il Parlamento, in programma per domenica 30 dicembre. Borghetti, cesenate d’origine e montianese d’adozione, ha 39 anni e lavora come architetto in uno studio aperto una decina d’anni fa assieme ad altri giovani colleghi.

La Pazzaglia, savignanese, ha 28 anni ed è impiegata nel riminese presso un commercialista. A livello politico Borghetti è consigliere provinciale PD dal 2009, oltre ad essere stato referente per i comitati Renzi del territorio cesenate alle primarie del mese scorso. Maura Pazzaglia, invece, è digiuna di politica tradizionale, ma è stata l’anima e la trascinatrice dei comitati a sostegno del sindaco di Firenze nell’area del Rubicone. Entrambi hanno scelto di mettersi in gioco in queste primarie per il Parlamento sull’onda di un cambiamento che non può e non deve essere solo anagrafico.

“Le idee di Matteo Renzi – spiega Gabriele Borghetti – sono ancora attuali. Anzi, sono ancora più attuali oggi, in uno scenario che, passate le primarie per il premier, sembra aver ringalluzzito la destra berlusconiana e i dinosauri di molti partiti. Dal dimezzamento dei parlamentari, come numero e indennità, alla trasparenza totale della pubblica amministrazione, dalla lotta alla burocrazia fino al ripensamento dei contratti di lavoro, le proposte elaborate in questi mesi possono dare una scossa positiva all’intero paese. Per questo voglio impegnarmi in prima persona affinché possano diventare una priorità nazionale. Per poi tornare al mio lavoro. Io, come tanti altri amici, ho un lavoro normale e non credo ai politici di professione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In questi ultimi mesi passati tra le gente a spiegare le proposte di Matteo Renzi – gli fa eco Maura Pazzaglia – ho incontrato moltissime persone arrabbiate con la politica e i politici in genere, ma non rassegnate. Per questo, nonostante la mia giovane età e la mia poca esperienza in questo campo, ho deciso di partecipare alle primarie mettendoci la faccia. Non possiamo tradire l’aspettativa di cambiamento che in tantissimi ci hanno rappresentato. Il mio impegno sarà nel solco della proposta di Renzi: cambiare la politica evitando che la politica cambi noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento