Primarie Pd, a Cesena ecco il Comitato per Maurizio Martina Segretario

Anche a Cesena è nato il Comitato per Maurizio Martina Segretario nazionale del Partito Democratico, in vista delle primarie del PD in programma il 3 marzo

Anche a Cesena è nato il Comitato per Maurizio Martina Segretario nazionale del Partito Democratico, in vista delle primarie del Pd in programma il 3 marzo. Sono una quarantina i fondatori del Comitato, non solo da Cesena ma anche da Savignano, Cesenatico, Gatteo, Mercato Saraceno, che, nel corso della riunione del 4 gennaio scorso, hanno nominato coordinatore il giovane Mirko Grammatico, 24 anni, originario di Empoli e studente di Architettura a Cesena, già impegnato nel PD locale e nella politica università nell’Ateneo di Bologna.

I temi principali alla base della “mozione Martina” sono sei: "un no netto a Lega e M5S, un segretario nazionale che si dedichi solo al partito senza sovrapporre questo ruolo con altri incarichi istituzionali, un radicale cambiamento del Pd, un’attenzione particolare ai giovani e alle donne, una maggiore importanza alla sostenibilità ambientale e la centralità dell’Europa per affrontare le sfide di oggi".

“La nostra responsabilità come democratiche e democratici è direttamente proporzionale alla pericolosità del tempo che stiamo vivendo – affermano i sostenitori di Martina. – Dobbiamo ricompattarci, riscoprire le ragioni della nostra unità e di un impegno per il futuro. Non è inseguendo nessuna delle forze al governo che torneremo a convincere gli elettori: il Pd è radicalmente alternativo a tutto quello che sta facendo il nuovo governo”.

Martina propone "un partito che non viva di nostalgie e rancori, aperto e radicato, in cui giovani, donne, sindaci e amministratori sappiano rompere i vecchi schemi per liberare le energie di tanti. Coinvolgimento delle organizzazioni giovanili, rispetto della parità di genere negli organismi dirigenti, maggior attenzione agli iscritti e ai livelli territoriali sono i filoni principali della proposta".

Per quanto riguarda giovani e donne, la loro occupazione ed emancipazione sono il cuore dell’agenda politica di Martina, che avanza alcune proposte concrete: "introduzione di un fondo di capitale dal primo anno di vita fino al diciottesimo, abolizione di stage o tirocini non retribuiti, compenso minimo per i praticanti nelle professioni e lotta senza quartiere alla violenza sulle donne, a partire dal rafforzamento dei centri antiviolenza".

Altro punto importante è la transizione ecologica, una delle grandi discriminanti del nostro tempo. Martina propone "di inserire il principio dello sviluppo sostenibile in Costituzione: è cruciale assumere l’obiettivo di zero emissioni di gas serra entro il 2045, tagliando le emissioni del 60% entro il 2030 partendo da energia pulita ed efficienza energetica".

Infine, Martina punta tutto sull’Europa: "Le elezioni europee saranno una sfida tra tre prospettive diverse: sfasciare la costruzione europea, lasciarla com’è, oppure, come propone, costruire un’Europa con chi ci sta. Non si tratta di “cedere sovranità”, ma di costruire una nuova sovranità intorno a temi strategici che non avranno mai soluzione a livello nazionale". "L’obiettivo del Comitato - spiegono i sostentori - è creare spazio di dibattito, libero e plurale, per il rilancio del Partito Democratico e della sinistra".

Il comitato è composto da Mirko Grammatico, Alberto Amadori, Andrea Pullini, Andrea Vergaglia, Andrea Zambelli, Anna Moretti, Bruna Sbrighi, Carlo Battistini, Carlo Sfreddo, Caterina Molari, Chiara Santero, Costaldo Natali, Cristian Piscaglia, Cristina Mazzoni, Damiano Zoffoli, Daniele Tedaldi, Fausto Aguzzoni, Federico Bracci, Filippo Giovannini, Fiorello Gardini, Francesca Fabbri, Francesco Rossi, Gabriele Borghetti, Giancarlo Fantini, Gianfranco Rossi, Gianni Ceredi, Giovanni Albani, Leonardo Zavalloni, Lia Montalti, Loris Babbini, Maurizio Montalti, Mauro Graziano, Michael Russo, Michele Buldrini, Moira Pedrelli, Nicola Dellapasqua, Piero Gallina, Romana Moretti, Simona Benedetti, Stefano Tappi e Terzo Martinetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

Torna su
CesenaToday è in caricamento