Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Prima seduta della commissione regionale Sanità: "Nuovo ospedale grande opportunità"

La Consigliera regionale Lia Montalti è stata indicata come Capogruppo per il Partito Democratico

Ieri, giovedì 16 aprile, si è tenuta la prima seduta della IV Commissione ‘Politiche per la salute e politiche sociali’, con la relazione dell’assessore alla sanità Raffaele Donini. La Consigliera regionale Lia Montalti è stata indicata come Capogruppo per il Partito Democratico. 

“Abbiamo di fronte un lavoro importante e complesso – afferma la Consigliera Lia Montalti – partendo dall’emergenza sanitaria che stiamo affrontando, dobbiamo guardare al futuro immaginando come sostenere e migliorare la sanità regionale, per essere in grado di rispondere alle sfide post Covid-19 e ai bisogni sociosanitari della comunità emiliano-romagnola. Il sistema emiliano-romagnolo ha dimostrato flessibilità, e la capillarità dei servizi dal punto di vista territoriale ha permesso di rispondere meglio all’emergenza, rispetto ad altri modelli, come ad esempio quello lombardo".

“Il rafforzamento dei servizi territoriali e l’investimento sulle professionalità dovrà essere centrale nelle scelte politiche che faremo in futuro – prosegue Montalti –. Durante la commissione ho evidenziato una serie di interventi da mettere in campo per affrontare la ‘Fase 2’, a partire da un’azione massiccia di screening con tamponi e test sierologici – immunologici. In questa fase è fondamentale anche il potenziamento dei servizi territoriali e dell’attività delle Usca (Unità Speciale di Continuità Assistenziale) in collegamento con i medici di medicina generale, con terapie portate direttamente in casa di coloro che risultano positivi al virus per fare in modo di aggredire l’infezione al primo stadio. Poi va proseguita ed intensificata l’azione in termini di ricerca e sperimentazione farmacologica, portata avanti nelle strutture ospedaliere e nei centri di ricerca regionale. In vista della ripartenza e della riapertura delle aziende è importante garantire l’approvvigionamento, a prezzi calmierati, dei dispositivi di protezione individuale. Ho voluto evidenziare come il nuovo ospedale di Cesena rappresenti una grande opportunità, essendo una delle prime strutture ospedaliere che sarà realizzata nella fase post Covid, e per questo può diventare il progetto di riferimento nazionale, considerato anche che già al Bufalini esistono condizioni e professionalità perché sia  inserito all’interno del progetto di Hub Covid nazionale in Regione. Infine, per quello che riguarda la gestione dell’emergenza nei Centri residenziali per anziani, nei giorni scorsi, la Regione ha incontrato i rappresentanti delle conferenze socio-sanitari, i gestori pubblici e privati e le Asp per coordinare gli interventi e potenziare la collaborazione con i servizi sanitari e ospedalieri in modo da intervenire in maniera efficace e contenere i contagi, anche continuando l’azione costante di screening degli operatori e degli ospiti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima seduta della commissione regionale Sanità: "Nuovo ospedale grande opportunità"

CesenaToday è in caricamento