menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Buda

Roberto Buda

Accordo M5S-Lega? Veleni tra i partiti. Buda: "Ora è tutto chiaro". M5S: "Lo quereliamo"

Si avvicina il voto per le elezioni amministrative e partono i primi veleni. A creare scompiglio, martedì mattina a Cesenatico, è un articolo pubblicato su "Il Giornale"

Si avvicina il voto per le elezioni amministrative e partono i primi veleni. A creare scompiglio, martedì mattina a Cesenatico, è un articolo pubblicato su “Il Giornale” che presenterebbe alcune indiscrezioni, non verificate, di un accordo implicito di “non concorrenza” tra Lega Nord e M5S. In sostanza: in alcune piazze i pentastellati non si presenterebbero col loro simbolo, per favorire il candidati sostenuti in primis dal Carroccio (Marzio Pecci a Rimini e Massimiliano Alberghini a Ravenna). Viceversa in altre piazze, come Cesenatico, in cui la candidatura di Antonio Tavani sarebbe stata scelta come “debole” per facilitare Alberto Papperini, candidato del M5S.

Un'ipotesi di fantapolitica, formulata da una testata nota per la sua scarsa imparzialità. Ma sufficientemente suggestiva per far suscitare un vespaio di polemiche. A sventolare per primo l'articolo del Giornale è Roberto Buda, sindaco uscente, in rotta completa coi partiti che fino ad un mese fa lo sostenevano, vale a dire Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia. Dice Buda, riferendosi all'articolo: “Accordo Lega- 5 Stelle, leggete, non crederete ai vostri occhi. Ora che è tutto chiaro posso davvero essere felice della scelta della lista civica: no a queste logiche, liberi, liberi, liberi!”. Ed ancora: "In pratica la Lega ha scelto di spaccare il centro destra per mandare al ballottaggio Papperini e sostenerlo: robe da pazzi! Per questo Lega e Forza Italia cercano di trovare finti errori tecnici nel bilancio che non vi sono, come dimostrato dal parere favorevole dei revisori, organo tecnico esterno al comune che serve a garantire proprio la correttezza formale del bilancio".

Ma a stretto giro non si fa attendere la replica di Alberto Papperini del M5S, così dura che in un secondo comunicato Buda corregge il tiro, prendendo le distanze: “Il comunicato stampa precedentemente inviato riporta le dichiarazioni del Candidato Sindaco Roberto Buda ed un pezzo del quotidiano Il Giornale”. Così Papperini: “Sono disgustato dalle continue menzogne e illazioni costruite dall'ormai Sindaco uscente, Roberto Buda, che cerca con i mezzi più bassi di mascherare le proprie inefficienze e incapacità dimostrate in questi cinque anni. Addirittura si è spinto a postare e commentare un articolo falso e costruito ad arte da "Il giornale", totalmente privo di rilevanza e fuori dalla realtà, nel quale si paventerebbe un accordo sottobanco tra lega e M5S. Il Movimento 5 Stelle si presenta da solo in tutti i Comuni italiani e non si allea con nessuno, tanto più con la Lega, corresponsabile del disastro causato dai partiti in Italia ed a Cesenatico. Presenteremo formalmente una segnalazione allo staff M5S Nazionale, chiedendo di avanzare un'azione legale per diffamazione nei confronti del Sindaco uscente Roberto Buda e la testata “Il giornale”. Buda è ormai agli sgoccioli, ma gli consiglio di evitare questi continui scivoloni, che mettono solamente in evidenza la sua falsità e autoreferenzialità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento