rotate-mobile
Politica Verghereto

Potabilità del lago di Quarto, la Lega: "La giunta regionale disattende gli impegni presi"

L'esponente ha sollecitato l'assessore regionale Paola Gazzolo "a dare corso e sostanza agli impegni assunti e sottoscritti anche dalla maggioranza in sede di approvazione del bilancio di previsione".

La Lega Nord, attraverso il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli, rimette al centro dell’agenda regionale la fruibilità dell’invaso di Quarto dal punto di vista sia idropotabile che ricettivo. L'esponente ha sollecitato l'assessore regionale Paola Gazzolo "a dare corso e sostanza agli impegni assunti e sottoscritti anche dalla maggioranza in sede di approvazione del bilancio di previsione".

"Lo scorso 21 dicembre la giunta regionale, a seguito di una mia esplicita richiesta, si è assunta l’impegno di mettere in campo tutte le azioni necessarie per testare la fattibilità tecnica, i costi e i benefici del progetto che permetterebbe il recupero, a fini idropotabili e turistici, del lago di Quarto - spiega Pompignoli -. Peccato che dopo più di quattro mesi non si abbiano notizie circa ciò che è stato fatto, e con quali esiti, da parte di questo esecutivo".

Il leghista sottolinea come “anche i consiglieri di maggioranza, al momento di metterci la firma, non abbiano esitato a sottoscrivere la mia proposta salvo poi disattenderne i contenuti e, in concorso con l’Assessorato, dimenticarsi dell’importanza di questo lago sotto il profilo sia ricettivo che idropotabile, vista anche l’insufficienza idrica della diga di Ridracoli e l’incapacità di quest’ultima di soddisfare le esigenze di un territorio, come quello romagnolo, in costante espansione".

Pompignoli ricorda “l’impegno decennale, che affonda le sue radici agli anni 80’, dell’Amministrazione comunale di Sarsina per conseguire i fondi e i mezzi necessari per la realizzazione di un secondo invaso da affiancare a Ridracoli. Per questo motivo la risposta dell’Ass.re Gazzolo mi lascia allibito in buona sostanza non dice nulla e soprattutto non prospetta nulla di sostanziale. Evidentemente per questa Giunta ci sono ‘promesse’ di serie A e ‘promesse’ di serie B. Le risorse territoriali di Sarsina e di tutta la Valle del Savio rientrano, loro malgrado, nella seconda categoria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Potabilità del lago di Quarto, la Lega: "La giunta regionale disattende gli impegni presi"

CesenaToday è in caricamento