rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Possibile chiede al Comune di Cesena di patrocinare il Rimini Summer Pride

Nel 2017, oltre al comune di Rimini, hanno patrocinato l'evento, tra gli altri, Ravenna, Cesenatico e Cervia

Possibile Forlì-Cesena ha presentato ai comuni di Forlì e di Cesena la proposta di patrocinare il prossimo Rimini Summer Pride, che si terrà il 28 luglio. Nel 2017, oltre al comune di Rimini, hanno patrocinato l'evento, tra gli altri, Ravenna, Cesenatico e Cervia. "L'origine dei gay pride muove dai "moti di Stonewall" di New York del 1969 quando, in seguito a decenni di discriminazioni della società americana e alle persecuzioni della polizia, la comunità LGBT manifestò per protestare contro le ingiustizie e le violenze, e per chiedere il riconoscimento dei loro diritti", ricordano da Possibile.

"Esistono ancora molti paesi in cui l'omosessualità e la transessualità sono puniti, a volte anche con la pena di morte, mentre assistiamo anche in Italia a sempre più numerosi episodi di intolleranza, di violenza fisica e psicologica, di bullismo - aggiungono -. Non possiamo dimenticare i due episodi fascisti accaduti in occasione delle prime due unioni civili a Cesena (affissione di finti manifesti funebri e macabro finto funerale). E non si può non ricordare che il Ministro della famiglia Fontana fece diverse dichiarazioni omofobe, persino contro le famiglie arcobaleno e i loro figli. Per questo abbiamo chiesto che i comuni di Forlì e di Cesena concedano il loro patrocinio gratuito all'evento, per dare un segnale di vicinanza a delle persone che, semplicemente, chiedono di vedere riconosciuti loro pari diritti, oltre a voler tutelare i soggetti più deboli che ne vengono colpiti, ossia le bambine e i bambini".

Possibile comunica di "lavorare per costruire una società migliore per tutti: per questo continuiamo a tenere alta l'attenzione verso le battaglie dei lavoratori della Technogym, a sostenere la parità di diritti tra uomo e donna e a condannare violenze e femminicidi (rinnoviamo ancora la nostra solidarietà e vicinanza alla ragazza cesenate vittima recentemente di violenza sessuale, e condanniamo il terribile gesto compiuto dall'aggressore), e siamo vicini alle due persone di origine africana vittime di aggressione a Forlì. Sosteniamo le battaglie contro ogni forma di violenza e per i diritti di tutte e tutti, siano essi diritti sociali e diritti civili: come sostiene il fondatore del nostro partito Giuseppe Civati "i diritti sociali sono civili e i diritti civili sono sociali. Chi li separa e li contrappone lo fa per negare entrambi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Possibile chiede al Comune di Cesena di patrocinare il Rimini Summer Pride

CesenaToday è in caricamento