Politica

Ponte di via Cervese, la Regione: "Impossibile la ricostruzione. Non ci sono fondi per una nuova strada"

"L'alternativa - spiega Donini - sarebbe la realizzazione di una nuova strada", ma il costo ipotizzato, superiore 1 milione e 500mila euro, non è sostenibile dalla Provincia"

Il consigliere Andrea Bertani (M5s) chiede alla Giunta di stanziare un contributo straordinario per il rifacimento del ponte su via Cervese, "al fine di tutelare l'incolumità dei cittadini della frazione di San Giorgio e della località di Pontecucco, dei loro beni e delle loro attività". Nell'interpellanza discussa in Aula, Bertani spiega che senza la ricostruzione del ponte anche "le altre opere di adeguamento e miglioramento della sicurezza idraulica vedrebbero vanificata la loro efficacia".

L'assessore ai Trasporti, Raffaele Donini, risponde che la Provincia di Forlì-Cesena ha evidenziato coma la ricostruzione del ponte sia irrealizzabile a causa della presenza di abitazioni a ridosso del corso d'acqua. "L'alternativa - spiega Donini - sarebbe la realizzazione di una nuova strada", ma il costo ipotizzato, superiore 1 milione e 500mila euro, non è sostenibile dalla Provincia".

In conclusione, l'assessore ricorda che "la Regione, per quanto concerne il sistema viario, può intervenire con un sostegno finanziario solo per infrastrutture che insistono sulla rete viaria di interesse regionale". Per nulla soddisfatto Andrea Bertani: "quando c'è la volontà politica non viene mai meno l'occasione per inaugurare ponti, come avvenuto di recente non lontano dal territorio in questione; invito, pertanto, il presidente Bonaccini a mettere in agenda anche l'inaugurazione del nuovo ponte su via Cervese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di via Cervese, la Regione: "Impossibile la ricostruzione. Non ci sono fondi per una nuova strada"

CesenaToday è in caricamento