rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Politica

Pnrr, Lattuca: "Il Comune ha fatto un grande lavoro, Cesena sarà piena di cantieri". 23 progetti, intercettati 66 milioni di euro

"E' chiara la visione della nostra città del futuro, non ho capito la visione e gli obiettivi alternativi rispetto a quelli che proponiamo noi", l'intervento del sindaco in consiglio comunale in occasione dell'approvazione del Dup

"E' chiara la visione della nostra città del futuro, non ho capito la visione e gli obiettivi alternativi rispetto a quelli che proponiamo noi. Il Pnrr ci conferma che la strada intrapresa da questa giunta è quella giusta e meritevole di risorse. Stiamo cercando di intercettare i nuovi bisogni anche attraverso il confronto con i consigli di quartiere attraverso un programma comune rappresentato dal Patto di quartiere". Non è mancato un confronto politico anche acceso in consiglio comunale, il sindaco Enzo Lattuca ha preso la parola in occasione dell'appovazione del Dup, il documento unico di programmazione 2023-2025, rivendicando la coerenza dell'azione della giunta da lui guidata, e la coincidenza tra i grandi obiettivi del Pnrr e quelli del Piano di mandato della 'squadra' del sindaco.

Impossibile non fare un accenno alla situazione drammatica del caro-energia. "Stiamo cercando di affrontare la situazione per quanto riguarda le famiglie, non vogliamo abbandonare le persone più fragili, in autunno e in inverno ci saranno mesi difficili. Invece per un Comune alleviare le sofferenze delle imprese è più difficile, questa crisi sta colpendo anche settori che con il Covid erano rimasti indenni, penso al nostro agro-alimentare".

Poi il sindaco ha rivendicato un concetto di coerenza: "Penso che la coerenza sia un criterio importante per valutare il lavoro di una amministrazione. Al di là della querelle sul leccio tagliato (perchè chi fa questo di lavoro ci ha detto che era pericoloso) non ricordo altri casi in cui le opposizioni ci hanno detto: 'Vi siete rimangiati la parola'"

Poi la riflessione sul Pnrr e la montagna di risorse per gli enti: "E' il più grande fattore propulsivo dell'azione di un Comune nel periodo 2019-2024. Rappresenta una scelta fatta dall'Unione Europea ed un'opportunità che l'Italia ha meritato prima con il governo Conte 2 e poi con il governo Draghi. Dal 2023 si inizierà a fare le cose, ovviamante alla scadenza del mandato di questa giunta le opere concluse saranno poche, ma quelle avviate saranno tante. Cesena sarà piena di cantieri. Il Comune ha fatto un grande lavoro - rivendica Lattuca - dire che il Comune non ha toccato palla è una 'palla' che si sgonfierà nei prossimi anni. Il lavoro fatto dall'amministrazione meriterebbe un riconoscimento bipartisan".

Un Pnrr che si è tradotto, secondo i dati riportati dal sindaco in "23 progetti, 54 milioni di euro di risorse intercettate, 66 milioni di euro se si considera l'Unione Valle Savio. Benzina che andrà all'edilizia scolastica, alla rigenerazione urbana, all'edilizia residenziale pubblica e sociale, ai servizi sociali, agli impianti sportivi, alla mobilità sostenibile che viene sbeffeggiata dalla Lega, alla digitalizzazione".

La conclusione di Lattuca è che "il Pnrr non può essere messo in discussione da chi governerà il Paese,  per la prima volta l'Unione Europea ha accettato di fare debito insieme per ricucire il gap tra Paesi. Sono convinto che nessuno avrà la tentazione di mettere in discussione  il Pnrr, fermo restando che si possono sempre fare correzioni. In un momento storico critico per la prima volta dall'Europa è arrivata una risposta corale che va al di là dei singoli interessi nazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr, Lattuca: "Il Comune ha fatto un grande lavoro, Cesena sarà piena di cantieri". 23 progetti, intercettati 66 milioni di euro

CesenaToday è in caricamento