Pli: "Per Lucchi un mandato non certo da incorniciare"

"A nostro avviso molte delle azioni di questa giunta, a partire dalla mobilità, alla sosta, alla eccessiva pressione fiscale sul produttivo, ad una burocrazia asfissiante, hanno finito per peggiorare una situazione generale già difficile"

"Vorremmo - Scrivono Angeli e vandelli del Pli - rispondere alla recente apertura della campagna elettorale del sindaco Paolo Lucchi differenziandoci un poco da coloro che sparano alzo zero, ma comunque esprimendo senz’altro profonda delusione per i risultati fin’ora ottenuti da questa amministrazione. Sappiamo che l’attuale sindaco si è trovato a dover gestire una situazione non facile, un periodo di vacche magre come da molti decenni non se ne vedeva e con una situazione politica nazionale caotica che non ha certo aiutato".

"Alle promesse e ai buoni intendimenti di larga massima messi in campo in questi giorni da Lucchi però opponiamo i risultati di un quadriennio che per Cesena non è stato certo da incorniciare. A nostro avviso molte delle azioni di questa giunta, a partire dalla mobilità, alla sosta, alla eccessiva pressione fiscale sul produttivo, ad una burocrazia asfissiante, hanno finito per peggiorare una situazione generale già difficile, quando invece si sarebbe dovuto fare il contrario. Per questo riteniamo necessario trovare fin da ora una alternativa credibile alla proposta di un secondo mandato per la giunta Lucchi, una alternativa che possa davvero farsi carico dei problemi di Cesena e dei suoi cittadini, delle attività economiche che cercano di sopravvivere e di una qualità della vita che è andata drasticamente peggiorando negli ultimi anni. Il risultato dei ballottaggi di ieri però, con un crollo generalizzato di tutti i candidati del centrodestra, deve imporre una riflessione seria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A nostro avviso infatti alle amministrative ormai non ha più alcun senso né alcun futuro presentare logori simboli di partito specialmente di un centrodestra ormai totalmente destrutturato. Per contrapporsi al Pd e al M5S c'è solo la strada di progetti civici seri, con programmi condivisi ed aderenti alle esigenze dei territori, possibilmente con candidati sindaci non riferibili troppo strettamente ai partiti. Il nostro Progetto Liberale spinge da tempo in questa direzione, e crediamo sempre più fermamente che questa sia l'unica strada praticabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento