Piazza della Libertà, la Lega: "120mila euro per la revisione di un progetto?"

Fare chiarezza sul centro storico di Cesena e sui lavori di realizzazione della nuova piazza. Lo chiede alla Giunta Regionale Massimiliano Pompignoli, consigliere del Carroccio e presidente della 1° Commissione - Bilancio

Fare chiarezza sul centro storico di Cesena e sui lavori di realizzazione della nuova piazza. Lo chiede alla Giunta Regionale Massimiliano Pompignoli, consigliere del Carroccio e presidente della 1° Commissione – Bilancio. Lamenta Pompignoli: “L’attuale Giunta comunale ha deciso di chiudere l’unico parcheggio a servizio del centro storico, quello di Piazza della Libertà, per procedere alla pedonalizzazione dell’area di sosta, senza cercare e proporre preventivamente soluzioni alternative percorribili”.

“Dopo un’assidua quanto inutile ricerca di aperture e di dialogo con l’esecutivo – continua il consigliere leghista - il 14 novembre 2014 è nato un Comitato, denominato ‘Salviamo il parcheggio del Centro storico di Cesena’, che in poco tempo ha raccolto 7.432 firme di cittadini”. Nel mirino di Pompignoli anche il progetto che avrebbe dovuto essere realizzato dall’architetto Gino Malacarne nel 2002 a seguito di un bando comunale che non fu, però, mai realizzato. “ll Comune – spiega Pompignoli - decise di soprassedere, finché l’attuale sindaco ha assunto l’inderogabile decisione di procedere con un altro progetto, totalmente diverso dal precedente, soprattutto senza parcheggio interrato a sostituzione di quello a raso, commissionandolo allo stesso architetto Malacarne, per un ulteriore compenso che si aggirerebbe sui 120.000 euro, e per un costo di oltre 3 milioni di euro”.

“Alla luce di tutto questo, alla Giunta Regionale, Pompignoli ha chiesto di esprimersi in merito all’accaduto e di bloccare, almeno fino a quando verranno trovate soluzioni alternative, il progetto perseguito dall’amministrazione comunale. A Bonaccini, il consigliere leghista ha chiesto anche chiarimenti in merito all’affidamento diretto, allo stesso architetto, della redazione di un nuovo progetto e se, “in tempi di crisi, dove i bisogni sono tanti, sia lecito pensare a una spesa di oltre 3 milioni per il rifacimento a raso di una piazza, progetto oltretutto criticato da associazioni di categoria, forze politiche, commercianti, esercenti, residenti, proprietari e da migliaia di cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento