Piazza della Libertà, il Pli: "Rinviare il progetto è positivo"

"La notizia, circolata in questi giorni, di un probabile rinvio della realizzazione del progetto di riqualificazione di Piazza della Libertà, per motivi di bilancio, sarebbe da noi accolta con estremo favore"

"La notizia, circolata in questi giorni, di un probabile rinvio della realizzazione del progetto di riqualificazione di Piazza della Libertà, per motivi di bilancio, sarebbe da noi accolta con estremo favore. Da tempo infatti ci battiamo perché su questo intervento si fermino le macchine e perché l’intero progetto venga rivisto per reinserire nello stesso il parcheggio interrato che era previsto negli anni scorsi e che la giunta di Paolo Lucchi ha invece eliminato". E' quanto affermano Stefano Angeli e Ugo Vandelli, segretari regionale e comunale del Partito Liberale Italiano.

"La rinuncia all’unico parcheggio a servizio del centro storico è, a nostro avviso, un errore grave che, una volta attuato con l’intervento previsto dall’architetto Malacarne, non sarebbe più rimediabile - continuano gli esponenti del Pli -. Abbiamo anche sostenuto come tale progetto fosse, a nostro avviso, eccessivamente costoso e le difficoltà di bilancio del comune ci pare abbiano messo in evidenza proprio questo aspetto. Positivo quindi sarebbe il rinvio alla prossima legislatura, dando tempo alla città per riflettere e modo ai cittadini di esprimersi anche su quest’opera attraverso il prossimo voto amministrativo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Diverso è il giudizio complessivo sul patto di stabilità che riteniamo da sempre uno strumento non adeguato e spesso ingiusto per contenere i costi delle amministrazioni pubbliche, ma in questo caso specifico crediamo sia intervenuto fortunosamente ad evitare un passo falso dell’amministrazione che sarebbe nocivo alla città e devastante per le attività commerciali e produttive presenti in centro - continuano Angeli e Vandelli -. Purtroppo da quel che apprendiamo questa però non sarà l’unica opera pubblica  a saltare e la difficoltà, evidenziata dalla mancata approvazione del bilancio preventivo entro l’anno, preoccupa molto sulla realizzazione di opere pubbliche invece necessarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento