menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio, Bagno di Romagna 'riaccende' la luce: risparmiati oltre 39mila euro

Il superamento della situazione di emergenza di bilancio, avvenuto con la conversione in legge del Decreto Sblocca Italia dello scorso 11 novembre, ci ha concesso poi la possibilità di rivedere alcune delle manovre attuate", afferma il sindaco

Un risparmio di oltre 39mila euro. Il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini, e l'assessore Simone Gabrielli fanno il punto sulla situazione della Pubblica Illuminazione, evidenziando che “in questi mesi ci siamo trovati nella necessità di attuare una politica aggressiva di risparmio, in gran parte dovuta alla gravosa situazione finanziaria legata alle note vicende dello sforamento del Patto di Stabilità, che ci ha portato ad adottare anche misure di spegnimento della pubblica illuminazione".

"Un’azione che, tra le altre, ci ha permesso di raggiungere l’equilibrio finanziario al 23 ottobre scorso, termine ultimo di approvazione del bilancio previsionale, consentendo di contabilizzare in bilancio un risparmio di spesa di 39.500 euro - chiariscono -. Il superamento della situazione di emergenza di bilancio, avvenuto con la conversione in legge del Decreto Sblocca Italia dello scorso 11 novembre, ci ha concesso poi la possibilità di rivedere alcune delle manovre attuate e modificabili in corso d’anno, tra le quali quella della pubblica illuminazione".

Al riguardo, consapevoli della situazione di disagio che lo spegnimento aveva determinato in alcune zone del territorio, Baccini e Gabrielli fanno sapere di aver dato mandato a procedere con la riaccensione dei punti luce nelle ore notturne, operazione che sarà conclusa entro il fine settimana. Parallelamente, gli amministratori hanno dato disposizione di determinare un chiaro e puntuale programma di riqualificazione totale delle linee da attuarsi nel quinquennio, anche attraverso risparmi di spesa da reinvestire nella riqualificazione degli impianti, da reperire attraverso azioni di dimmeraggio dell’intensità luminosa dei corpi illuminanti dislocati nel territorio.

“Al fine di dare concretezza al piano di riqualificazione, che riteniamo necessario ed opportuno in ottica di adeguatezza e sostenibilità dei costi della Pubblica Amministrazione – rendono noto gli amministratori – abbiamo intenzione di prevedere nello schema di bilancio 2015 un budget di 20mila euro per un primo stralcio di interventi, che verranno individuati in modo puntuale e definito”.

“Si tratta di una politica – chiude il sindaco Baccini – che abbiamo intenzione di portare avanti in modo convinto nell’ambito del patrimonio comunale, compresi gli impianti di illuminazione, sia per una questione di cura e adeguatezza dei costi correnti che la Pubblica Amministrazione deve sostenere, ma anche al fine di perseguire obiettivi di modernizzazione ed efficienza delle strutture pubbliche in ottica di sostenibilità e risparmi energetici”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento