Politica

Parlamento europeo, Zoffoli ai saluti: "Ho cercato di avvicinare Bruxelles al territorio"

L'ex sindaco di Cesenatico annuncia: "Non mi ricandido, solo l’Europa unita ci può aiutare a trovare le risposte ai grandi problemi che l’Italia da sola non può affrontare"

"Care amiche, cari amici, in questa straordinaria esperienza umana e politica al Parlamento Europeo ho imparato tante cose e ho cercato, con i miei limiti, di avvicinare Bruxelles e Strasburgo ai territori e alle persone". Lo scrive il parlamentare europeo Damiano Zoffoli su Facebook, annunciando che non si ricandiderà.

"Come diceva il giovane martire dell’Europa  Antonio Megalizzi: 'Non si può amare qualcuno o qualcosa che non si conosce'. Di qui è nato il mio impegno per fare appassionare al sogno europeo  soprattutto i tanti  ragazzi e ragazze che con i loro insegnanti sono venuti in visita al Parlamento e che ho incontrato nelle loro scuole". 

"Ho dedicato - prosegue l'ex sindaco di Cesenatico - inoltre molto del mio impegno nella Commissione Ambiente del Parlamento alle sfide decisive del cambiamento climatico e di un nuovo modello di sviluppo con meno sprechi e più attento all’ambiente e alla qualità della vita delle persone, come ci chiedono Greta e milioni di giovani europei". 

"Ho deciso di non ricandidarmi alle prossime elezioni", spiega il deputato europeo che tra i tanti ringraziamenti non dimentica il Pd: "Il mio grazie va al Pd dell’Emilia Romagna che mi aveva proposto la ricandidatura.  Ma anche ai miei giovani collaboratori che, per periodi diversi durante la legislatura, mi hanno supportato con passione e competenza nel mio lavoro ".

Zoffoli conclude con una riflessione sulla tanto discussa Unione Europea.  "Mi raccomando,non dimenticate mai nel cassetto gli occhiali. L’Europa è come un paio di occhiali. Gli occhiali, a lenti progressive, dell’Europa ci permettono di leggere ciò che succede, ogni giorno, vicino a noi, a casa nostra  e di collegarlo, alzando lo sguardo, ai grandi cambiamenti mondiali del tempo presente che spesso ci spaventano. Solo l’Europa e l’Europa unita ci può aiutare a trovare le risposte a questi grandi problemi che l’Italia da sola non è assolutamente in grado di affrontare".                                       

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parlamento europeo, Zoffoli ai saluti: "Ho cercato di avvicinare Bruxelles al territorio"

CesenaToday è in caricamento