Il sindaco Lucchi a Salotto blu: "Noi del Pd ci siamo resi antipatici, cambiamo registro"

Conversando a VideoRegione con Mario Russomanno, Lucchi non ha accampato scuse

E' franca, e per certi versi spietata, l'autocritica del sindaco di Cesena Paolo Lucchi in riferimento al voto del 4 Marzo. Conversando a VideoRegione con Mario Russomanno, Lucchi non ha accampato scuse: "La responsabilità del clamoroso insuccesso non è solo di Renzi ma di tutti noi, a cominciare da me. E' vero che i nostri avversare hanno cavalcato argomenti populisti ma noi su temi come quelli della immigrazione e della sicurezza abbiamo insistito su atteggiamenti che la gente non ha capito, abbiamo dato l'idea di non ascoltare. Dobbiamo tornare in mezzo alla gente e aprire le orecchie. Sul piano locale serve accelerare sulla visione di un sistema Romagna sul quale siamo in colpevole ritardo. E sulla competizione tra gli aereoporti di Forlì e Rimini forse aveva ragiona chi ipotizzava un unico scalo romagnolo da realizzarsi a Pisignano". La trasmissione andrà in onda venerdì alle 23 e 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento