Panchine rosse a Cesenatico, Zecchi (Lega): "Astensione di Baiardi vale più di mille parole"

La consigliera della Lega: "Non abbiamo pretesa di debellare la violenza sulle donne ma di sensibilizzare sul tema"

“Avrei preferito non dover rispondere alla nota della consigliera del Pd di Cesenatico Cristina Baiardi che, purtroppo per lei, si commenta da sola, ma la natura delle sue giustificazioni mi obbliga a farlo".

Giulia Zecchi, consigliera della Lega, ritorna sul voto della collega del Pd Baiardi che, nel corso dell’ultimo consiglio comunale di giovedì, si è astenuta su una mozione presentata dai gruppi di opposizione che chiedeva all’Amministrazione di sensibilizzare i cittadini sul tema della violenza contro le donne, verniciando di rosso alcune panchine pubbliche.

“La Baiardi, dall’alto della sua indiscussa esperienza politica, ha dichiarato che questo tipo di iniziative non servono a nulla se non a buttar via dei soldi e che non è certamente con qualche spennellata che si scoraggia il fenomeno della violenza delle donne. Vorrei rassicurare la consigliera del Pd” – prosegue la Zecchi – e dirle che con questo gesto, peraltro già promosso in tantissimi Comuni della Romagna, non abbiamo la pretesa di debellare, a tempi di record, il cancro degli abusi sulle donne ma di certo abbiamo la presunzione, passando dai semplici ammonimenti ai fatti, di sensibilizzare le nuove generazioni, gli studenti, i turisti e i cesenaticensi, sul tema della violenza domestica e del femminicidio".

“Evidentemente - prosegue Zecchi - per la Baiardi tutto questo non conta nulla e le risulta più comodo sibilare maldicenze, astenersi e criticare chi invece ci mette la faccia piuttosto che fare la sua parte, votare a favore e contribuire a dare un segnale forte contro il fenomeno dei femminicidi. Mi spiace per lei – conclude– perché ha perso una preziosa occasione per dare un senso al suo mandato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Scuole aperte o chiuse? "Ritorno progressivo alla normalità". Decisione dopo l'incontro coi sindaci

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

Torna su
CesenaToday è in caricamento