Nuovo ospedale, Strippoli: "Preoccupati dal ribasso d'asta"

"Mancano all'appello 50 milioni di euro (in buona parte a carico dell'Ausl della Romagna), di cui 20 si spera di risparmiarli con il ribasso d'asta", sostiene Anna Strippoli , coordinatrice del comitato "Mille Papaveri Rossi - Cesena con Potere al Popolo"

La Regione ha annunciato un investimento di 100 milioni di euro per il nuovo ospedale. "Mancano all'appello 50 milioni di euro (in buona parte a carico dell'Ausl della Romagna), di cui 20 si spera di risparmiarli con il ribasso d'asta", sostiene Anna Strippoli , coordinatrice del comitato "Mille Papaveri Rossi - Cesena con Potere al Popolo". Strippoli boccia la presentazione effettuata dal sindaco Paolo Lucchi e dal presidente della Regione Stefano Bonaccini. "Abbastanza preoccupati - sostiene l'esponente di "Mille Papaveri Rossi - i vertici di Ausl. Perché un nuovo ospedale non é nulla di "storico", ma una scelta strategica per un territorio e per una città e come tale va pensato e realizzato. E' preoccupante sperare nel "massimo ribasso" quando si pensa di costruire un'opera strategica e in particolare un nuovo ospedale. Si dovrebbe ragionare esattamente al contrario, come quando si pensa di costruire qualcosa di bello e di importante: certamente con oculatezza e buon senso, ma guardando sempre alla qualità e tenendosi un buon margine per migliorie e imprevisti".

"Si dice che la fortuna premia gli audaci, ma nella nostra città, cantieri bloccati o in perenne ritardo sono purtroppo diventati una triste realtà e questo ci preoccupa molto - chiosa ancora Strippoli -. Imbarazzante che nessuna voce fuori dal coro si sia levata dal Partito Democratico, solo conmenti e interventi trionfanti, nessun dubbio e una mancanza totale di confronto.  Noi siamo sempre stati e continueremo ad esserlo, attivi e propositivi. Lo siamo stati nella discussione "nuovo ospedale o recupero dell'esistente", chiedendo fossero i cesenati a decidere e dire l'ultima parola, lo siamo stati sul dove e sul come, lo siamo stati sulla sostenibilità dell'intervento, sui finanziamenti, sulla progettazione, sulla logistica. Abbiamo nel nostro piccolo cercato di tenere viva la discussione e abbiamo chiesto fin da subito chiarimenti sui 150 milioni di euro stimati (e oggi confermati) per costruire un nuovo ospedale, perché sia per posti letto e sia per superfici (come può un ospedale con tutte le sue tecnologie e eccellenze costare solo 2000 euro al metro quadro?) sono sempre sembrati un po' pochi. Nella nostra mente e nel lungo periodo il nuovo ospedale é sicuramente opera strategica e fondamentale, ci preoccupa che il sindaco e i vertici del Pd lo considerino il "lasciapassare per entrare nella storia".
Per noi la storia è ancora tutta da scrivere, rimbocchiamoci le maniche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento