Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Nuove priorità per la fine Mandato di Lattuca, il M5S: "Molti impegni, se realmente affrontati, ci troveranno d'accordo"

Nel corso della conferenza stampa il sindaco ha aperto ad una futura collaborazione con i pentastellati, che a livello nazionale sono sempre più alleati del Pd, di cui Lattuca è espressione

“Molti impegni da affrontare, che se veramente affrontati, ci troveranno d’accordo. Ma uno dei motivi che ci ha spinto a scrivere oggi è una dichiarazione del sindaco che ci tira in ballo, e allora balliamo”: è quanto scrive in una nota il M5S sul bilancio di metà mandato del sindaco Enzo Lattuca. Nel corso della conferenza stampa il sindaco ha aperto ad una futura collaborazione con i pentastellati, che a livello nazionale sono sempre più alleati del Pd, di cui Lattuca è espressione.

Commenta il M5S cesenate: “Bene, anzi benissimo. E' un dovere però ricordare al sindaco che la volontà e la disponibilità a confrontarsi è stata già dimostrata dal documento che il M5S di Cesena gli ha consegnato e discusso negli incontri già avvenuti (luglio e settembre 2021). Il fatto che il Sindaco riconosca la riqualificazione della stazione come una priorità del M5S ne è prova indelebile. Confidiamo che anche sugli altri temi proposti ci sia convergenza e confronto, sicuri di poter dare ancora un contributo positivo per tentare di risolvere le criticità che riteniamo più pressanti, e che ora sembra che anche il Sindaco e la Giunta ritengano tali”.

Sul bilancio di metà mandato e le nuove priorità per la fine della consiliatura, il M5S di Cesena ne dà un quadro a luci e ombre. “Mobilità, nel programma elettorale del sindaco c’erano la bicipolitana e la velostazione ma anche nuovi parcheggi ai margini della Ztl a servizio del centro storico, menzionando Sacro Cuore e Mattarella, poi rafforzare e riorganizzare il servizio di trasporto in orario scolastico. Infrastrutture: priorità agli investimenti per la E45, collegamenti con il porto di Ravenna e l’aereoporto di Bologna fino al completamento della Secante con il Lotto Zero (competenza Anas ma nessuno fece presente la cosa)”.

Ed ancora: “Consumo suolo saldo Zero: si scriveva di anticipare la legge regionale che prevede il consumo di suolo a zero entro il 2050, ma è sfuggita la deroga ad Arca che consuma 93000 mq di suolo in più. Politiche abitative: attaccare (sì, è scritto così) il patrimonio privato degli alloggi sfitti ed inutilizzati, poi nuovi interventi ERP, il rafforzamento del fondo a sostegno dell’affitto e creazione di un fondo di garanzia per i giovani che intendono acquistare la prima casa. Sanità: la realizzazione del nuovo ospedale per la crescita dei servizi offerti, valorizzazione delle professionalità attualmente presenti nel Bufalini a partire dalla riqualificazione e riorganizzazione del Pronto Soccorso e dal ripristino immediato del servizio di Emodinamica h24”.

Ed ancora: “Non v’è menzione del Foro Annonario per il quale dobbiamo constatare l’allargamento del supermercato e l’anticipato rientro del Comune negli spazi al primo piano, tutto l’opposto alla nostra idea di ritorno alla struttura precedente con piccoli spazi per piccole attività e con piccoli affitti”.

“Queste le parole del 2019; oggi 2022, leggiamo che è stato chiesto uno sforzo in più ad ogni assessore in termini di visione degli obiettivi e così sembra ci si muoverà in questa direzione: per rendere la zona pedonale 'cargo-free', cioè eliminare la circolazione di mezzi soprattutto diesel che ancora avviene per la logistica (idea presente nelle nostre proposte consegnate al Sindaco a luglio 2021); ma allora perché ancora per via Zeffirino Re continua a scorrazzare allegramente l’elefante Ecoself, camion diesel di grosse dimensioni, con necessità di manovre complesse che passa e ripassa in zone pedonali? Appare onestamente una contraddizione non piccola se teniamo a mente che l’utilizzo di quel metodo di raccolta non è “green” (la famosa svolta del PD di Cesena annunciata in campagna elettorale) ma è numeri alla mano, una rarità internazionale (quasi nessuno la adotta)”.

Ed ancora: “La rigenerazione e riqualificazione urbanistica della zona della stazione ferroviaria, da labile “percezione”, a gallina dalle uova d'oro da 10 milioni; da tempo noi chiediamo la presenza delle forze dell’ordine almeno nelle ore di maggior affluenza scolastica. La ristrutturazione di alloggi Erp e social housing (era nel programma 2019 vedi sopra)”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove priorità per la fine Mandato di Lattuca, il M5S: "Molti impegni, se realmente affrontati, ci troveranno d'accordo"
CesenaToday è in caricamento